“Cuochi senza frontiere” nel Salento

Domenica prossima, la produzione del programma televisivo di Rete 4 girerà per le strade di Lecce alla ricerca di nuovi concorrenti

Domenica prossima, la produzione di “Cuochi senza Frontiere”, programma televisivo di Rete 4, girerà per le strade di Lecce alla ricerca di concorrenti I candidati possono essere uomini o donne. In particolar modo la produzione ricerca un/una leccese “doc” ed un/una cittadino/a straniero/a, residente e ben integrato nella città, appassionati di cucina ma che non siano cuochi di professione. Persone simpatiche, alla ricerca del divertimento e che abbiano voglia di cimentarsi in una goliardica sfida culinaria all’ultima forchetta. Il vincitore si aggiudicherà un weekend per due persone, mentre al secondo classificato verrà consegnato un “gustoso” premio di consolazione. I due “cuochi per caso”, che verranno selezionati dal vulcanico Davide Mengacci, si cimenteranno nella realizzazione di succulenti piatti a base di un particolare ingrediente: “la patata novella sieglinde di Galatina”. La puntata, realizzata in collaborazione con Provincia di Lecce, Camera di Commercio di Lecce e Comune di Lecce, verrà registrata mercoledì 31 marzo, a partire dalle ore 10, sullo spazio antistante la Basilica di Santa Croce, e sarà trasmessa il prossimo sabato 10 aprile, alle ore 11, su Rete 4. Tutti coloro i quali vorranno intervenire in trasmissione in qualità “pubblico”, potranno presentarsi, a partire dalle ore 10 di mercoledì 31 marzo, nei pressi della Basilica di Santa Croce. Per ulteriore informazioni, o per chiunque voglia candidarsi spontaneamente al casting, si possono contattare i seguenti numeri: 06/3721110 oppure 393/9078752.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!