Al Lecce il derby del Salento

E' un gol di Corvia, a 5 minuti dalla fine, a regalare il successo alla formazione di De Canio, sempre più al comando della serie cadetta

Il Lecce si aggiudica il derby del Salento al termine di una gara avara di emozioni e che il Gallipoli sembra controllare per gran parte dei novanta minuti. Basta un guizzo di Corvia a regalare il successo ai padroni di casa e lanciare la formazione di De Canio in fuga solitaria al comando. Ora sono sei i punti sul Cesena secondo e sette sul Sassuolo terzo (entrambi fermati sul pareggio). Nel primo tempo, davanti ai circa diecimila spettatori presenti, è la noia a fare da padrona, con i due portieri che non vengono praticamente mai impegnati. Nella ripresa il Lecce sembra crederci di più: l’errore di Mariliungo prima e un salvataggio sulla linea dopo, salvano la formazione jonica. Poco dopo è Sciarrone a superarsi sul gran tiro di Di Michele. L’episodio decisivo arriva a cinque minuti dalla fine. Giacomazzi controlla sulla sinistra e serve lungo per Corvia, Scaglia si lascia superare dal pallone e l’attaccante giallorosso ha il tempo di controllare di petto e superare il portiere avversario incrociando sul secondo palo. Un gol che vale tre punti e che inguaia un Gallipoli che si ritrova al terzultimo posto, in compagnia di Mantova e Padova. Per i salentini venerdì è in programma sfida salvezza con l’Albinoleffe.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!