Lilt, nuova sede a Morciano di Leuca

Sarà inaugurata questa sera a Morciano di Leuca una nuova sede della Lega contro i tumori

Si svolgerà oggi alle ore 16.30, la cerimonia di inaugurazione della nuova Delegazione Lilt del Capo di Leuca. L’apertura di questa nuova delegazione segna un ulteriore radicamento sul territorio provinciale da parte dell'ssociazione di volontariato che nel Salento conta ben 22 sedi. E’ stata resa possibile dall’entusiasmo e dallo spirito solidaristico che animano un numeroso gruppo di volontari coordinati da Simonetta Pepe e Cosimo Negro. Va rilevato come l’edificio che ospiterà la sede, sito in via S. Lucia, 17 e concesso in comodato d’uso dal Comune di Morciano, è stato ristrutturato grazie alla generosa collaborazione, offerta gratuitamente da parte di numerose ditte ed artigiani locali, segno confortante dell’interesse dei cittadini. La presenza di questa nuova struttura consentirà di erogare alla popolazione del Capo di Leuca una serie di importanti servizi gratuiti nel campo della lotta ai tumori (campagne di informazione ed educazione sanitaria, prevenzione con visite specialistiche negli ambulatori, sostegno psicologico, orientamento per l’assistenza domiciliare, ecc.). Questo il programma della cerimonia di inaugurazione: – Benedizione della Sede da parte di S.E. Mons. Vito De Grisantis , Vescovo Diocesi Ugento – S. Maria di Leuca. – Saluto delle Autorità (Sindaci di Morciano di Leuca e dei Comuni del Capo di Leuca – Dr. Antonio Gabellone, Presidente della Provincia di Lecce) – Interventi (Dr.ssa Simonetta PEPE, Responsabile Delegazione LILT del Capo di Leuca – Dr. Cosimo NEGRO, Coordinatore Attività Medico-Assistenziali Delegazione LILT del Capo di Leuca – Dr. Giuseppe Serravezza, Presidente provinciale LILT Lecce) – Consegna attestati di merito – Cocktail ed intrattenimento musicale

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!