Casarano. Fiori d'arancio in fiera

Tre giorni di fiera, da oggi a domenica, alla ricerca di spunti interessanti per il giorno delle nozze. Sarà inaugurata alle 17 “Quasi quasi ti sposo

“Quasi quasi… ti sposo!” non è il titolo dell’ultimo film di Federico Moccia, anche se i giovani c’entrano, ma quello di un interessante evento fieristico, destinato ai futuri sposi, che propone prodotti e servizi che riguardano il matrimonio. La manifestazione, organizzata da “De Nuzzo Eventi” con il patrocinio del Comune di Casarano, durerà tre giorni – da oggi fino a domenica prossima – e si svolgerà all’interno e all’esterno della Sala azzurra della Fondazione “Edoardo Filograna” in viale De Matteis (circonvallazione per Supersano-Ruffano). L’evento per le nozze da sogno sarà inaugurato questa sera (ore 17) presso la struttura adiacente al teatro della fondazione. Domani e domenica saranno i giorni di esposizione vera e propria che durerà per tutta la giornata (orario continuato dalle ore 9 alle ore 22). Saranno ben 30 gli operatori economici che esporranno i loro prodotti e servizi negli spazi allestiti nella Sala azzurra. I visitatori non vedranno solo abiti da sposa, ma anche abiti da cerimonia, arredamento per la casa, prodotti di pasticceria, agenzie di viaggio, ristorazione, gioielli, negozi di liste nozze, fotografia, fiorai e tutto quanto serve per organizzare “il più bel giorno della propria vita”. L’organizzazione diretta da Chiara e Filomena De Nuzzo, infine, ha allestito una sfilata di abiti da sposa e da cerimonia (uomo e bambino) che si terrà domenica, a partire dalle ore 18, nel teatro della Fondazione “Edoardo Filograna”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!