Casarano. Obiettivo pari opportunità

Uno sportello per le donne, una scuola di formazione politica ed una nursery per le dipendenti comunali. Ecco la rivoluzione rosa del Comune di Casarano

Uno sportello dedicato, una scuola di politica e una nursery. L’amministrazione comunale che ha attuato la pari opportunità più assoluta nel governo cittadino, con il 50% di assessori donne e il vice-sindaco al femminile (l’unica in Provincia, forse anche in Puglia), non poteva non essere tra le più sensibili su questa materia. Le novità sono state annunciate nel corso dell’incontro-dibattito su “Differenze per la parità”, che si è svolto ieri nella sala consiliare in concomitanza con la Giornata internazionale delle donne, alla presenza di alcune decine di studentesse degli istituti comprensivi della città. Oltre al sindaco, Ivan De Masi, tra gli altri è intervenuta anche la metà femminile della giunta – Francesca Fersino (vice sindaco), Loredana Torsello (Pari opportunità), Giulia Tenuzzo (Pubblica istruzione) – e il critico letterario Gino Pisanò. L’assessore Torsello ha illustrato il “Regolamento per la costituzione ed il funzionamento della Commissione pari opportunità”, deliberato di recente dal Consiglio comunale, anche con i voti dell’opposizione di centro-destra. La Commissione è un organismo permanente consultivo i cui membri saranno designati dal Consiglio comunale tra i cittadini segnalati da gruppi o associazioni. Quattro componenti saranno nominati dai gruppi di maggioranza e due da quelli di minoranza. Il bando per la costituzione della Commissione, che sarà composta anche dal sindaco pro-tempore e dall’assessore al ramo, verrà emanato a breve. L’assessore alle Pari opportunità, inoltre, ha annunciato l’istituzione di uno “Sportello donna”, “che darà consulenza gratuita, di ogni tipo, a tutte le donne”, e di una scuola di politica dedicata alle donne: “E’ giusto che anche le donne abbiano la possibilità di avere questa formazione”, ha commentato l’assessore Torsello. Altrettanto interessante la novità annunciata dal sindaco: un ambiente per i bambini, all’interno di Palazzo di città, destinato ai figli delle dipendenti del Comune. “Una volta terminata la razionalizzazione degli spazi interni – ha affermato De Masi – creeremo una nursery all’interno del Municipio. E’ un pensiero per le mamme e le neo-mamme, un modo per mettere nelle condizioni migliori le lavoratrici di questo Comune”. Da oggi, infine, nell’atrio interno di Palazzo dei Domenicani saranno esposti i lavori realizzati dagli alunni delle scuole medie inferiori di primo grado del Comune di Casarano, partecipanti al concorso “Progetto pari opportunità e differenze di genere”, allo scopo di avviare una riflessione comune sul tema degli stereotipi di genere.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!