Anteprima e Ouverture. Tempo di Lirica

Appuntamento il 21 con “Ouverture 2010” a cura dell’associazione Amici della Lirica “Tito Schipa”. Si parlerà di “Nabucco

di Daria Ricci Sarà il “Nabucco” di Giuseppe Verdi ad inaugurare la 41esima Stagione Lirica al teatro Politeama Greco. Ed ecco le conferenze di introduzione alla Lirica. Si è già partiti con il critico musicale Dino Foresio che per il calendario di “Anteprima”, ciclo ideato dalla Provincia di Lecce e dall’associazione Nireo, su progetto coordinato da Antonio Cassiano, direttore del museo “Sigismondo Castromediano” di Lecce e da Eraldo Martucci, critico musicale, ha parlato del “Nabucco nella storia dei teatri di Puglia attraverso i suoi interpreti”. “Anche se si tratta di opere conosciute – ha dichiarato Cassiano – e proprio perché il pubblico vuole sapere di più e in maniera particolareggiata abbiamo pensato di organizzare una serie di incontri. Diventa un fatto saliente e poi la didattica è volutamente organizzata, da sempre, con una attenzione di riguardo nei confronti dei giovani. Infatti stiamo organizzando momenti di incontri e di dibattito all’interno delle scuole e anche con l’Università per educare ai giovani alla lirica. Già lo scorso anno si sono visti tanti ragazzi a teatro. Anche quest’anno con le diverse campagne che guardano ai giovani ci auguriamo di trovarne tanti”. Gli altri appuntamenti di “Anteprima” sono il 15 febbraio con “Storie di Traviata a Lecce e nel mondo. Divagazioni proiezioni e ascolti” a cura di Eraldo Martucci. Il 22 ci sarà la presentazione dell’edizione integrale delle registrazioni di Tito Schipa, cofanetto di 31 cd. Ci sono poi le conferenze di introduzione di “Ouverture 2010”, anch’esse al “Castromediano”, a cura dell’associazione Amici della Lirica “Tito Schipa” e della Provincia di Lecce. Consulente artistico è Maurilio Manca con la collaborazione di Mario De Paolis. L’appuntamento è per giovedì 21 con Cesare Orselli, musicologo e critico musicale, con l’intervento di Maria Carla De Giorgi dell’Università del Salento; parleranno del “Nabucco”. Martedì 2 febbraio al centro del dibattito sarà “Il Campanello” di Gaetano Donizetti, relatore Francesco Bellotto, vicedirettore della Fondazione Donizetti di Bergamo. Il 4 febbraio “Sheherazade” con il critico Martucci. L’11 febbraio sarà la volta de “La Traviata”, relatore Dinko Fabris dell’Università del Salento.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!