Finanza, ottimi i risultati del 2009

GUARDA IL VIDEO. Questa mattina le Fiamme Gialle hanno reso noto il bilancio dell'attività operativa svolta nel 2009 a tutela della sicurezza economico-finanziaria della provincia

Questa mattina, la Guardia di Finanza di Lecce ha presentato il Consuntivo 2009. Per il colonnello Patrizio Vezzoli, “l'attività svolta lo scorso anno è stata più proficua di quelle effettuata nel 2008”. Un dato per tutti: recuperati 159 milioni di euro di danni erariali Ecco, nel dettaglio, i risultati dell'attività operativa svolta dai militari della Guardia di Finanza di Lecce nel 2009: LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE Sono state constatate basi imponibili sottratte a tassazione per 180 milioni di euro ed Iva evasa per oltre 27 milioni di euro. Si prodotto un avanzamento sistematico della lotta all'evasione fiscale: un dato confermato anche dagli esiti dell'attività operativa nei confronti dei soggetti che sfruttano il lavoro nero ed irregolare e che non presentano affatto le dichiarazioni dei redditi ed Iva; infatti, sono stati scoperti 94 evasori totali. Le frodi fiscali hanno portato alla denuncia di 117 persone. E' stata svolta anche un'incisiva attività di contrasto al “sommerso di lavoro” che ha portato all'individuazione di 823 lavoratori in nero/irregolari, a fronte dei 540 scoperti nel 2008. SPESA PUBBLICA Sono state accertate truffe per oltre 64 milioni di euro, riconducibili ad indebite richieste di incentivi nazionali e comunitari, nonché a frodi nel settore della spesa sanitaria. Inoltre, sono stati accertati danni erariali per oltre 159 milioni di euro con un incremento, rispetto allo scorso anno, del 596%. MERCATO DEI CAPITALI Sono stati segnalati alla locale Autorità Giudiziaria 125 soggetti, di cui 8 tratti in arresto, per reati di riciclaggio, societari, fallimentari, bancari e finanziari. TUTELA DEL “MADE IN ITALY” I servizi nel settore della tutela del “made in Italy” hanno consentito il sequestro di oltre 2,7 milioni di prodotti contraffatti, alterati o pericolosi, tra capi di abbigliamento, articoli di pelletteria, supporti audiovisivi e giocattoli. CONTRASTO ALLA CRIMINALITA'ORGANIZZATA E AI TRAFFICI ILLECITI Di rilievo sono risultati i sequestri di beni operati in applicazione della normativa antimafia che ammontano a un valore di circa 4 milioni di euro. Sono stati sequestrati 9 quintali di sostanze stupefacenti, che hanno portato alla denuncia a piede libero per 255 responsabili e all'arresto per altri 22. Nel solo comparto della detenzione per uso personale sono stati segnalati all'Autorità prefettizia 508 soggetti. Nell'ambito dell'attività di controllo alle frontiere terrestre e marittima, sono stati individuati 121 immigrati clandestini ed arrestati 25 soggetti per reati connessi. E' confermata la recrudescenza delle frodi nel settore dei prodotti energetici, determinata dall'andamento altalenante dei prezzi dei carburanti. L'azione svolta nel comparto ha portato al sequestro di circa 10 tonnellate di prodotti petroliferi, all'accertamento di 1.415.000 euro di tributi evasi e alla scoperta di prodotto consumato in frode per ben 3.219 tonnellate, rispetto alle 60 tonnellate scoperte l'anno precedente. Nel contrasto agli illeciti nel settore dei giochi, delle scommesse e delle lotterie, si è registrato un apprezzabile incremento dei sequestri delle strumentazioni informatiche utilizzate per scommesse clandestine.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!