Stop al fotovoltaico di Scorrano. La soddisfazione degli ambientalisti

 

Il Tar di Lecce ha deciso di sospendere temporaneamente i lavori di realizzazione della struttura. Italia Nostra e Grande Salento: “Il più bel regalo di Natale”

Gli attivisti di Italia Nostra e Grande Salento, insieme ai cittadini salentini e alle forze politiche di opposizione della città di Scorrano, tra le quali il consigliere comunale Mario Camboa, che si sono opposti alla realizzazione del mega parco fotovoltaico in località Miggianello, plaudono alla decisione del Tar Lecce di sospendere temporaneamente i lavori di realizzazione della struttura e sperano “in un intervento responsabile delle amministrazioni e delle istituzioni coinvolte per il ripristino pieno dello stato dei luoghi, con l’asporto degli inquinanti e degli elementi invasi, cavi, pali metallici, cementificazioni apportate in questi ultimi giorni nel sito, e la ricostruzione degli originali muretti a secco danneggiati”. “La notizia del primo stop allo scempio in corso è il più bel regalo di Natale che si potesse fare al Salento e al bellissimo Parco dei Paduli e della Foresta Belvedere – dicono -, vero e proprio riconosciuto santuario della natura e della millenaria tradizione agro-pastorale della nostra terra che da più parti è oggi minacciata da interessi speculativi, perseguiti da lobby politico-imprenditoriali scriteriate, che inneggiando in maniera strumentale al Protocollo di Kyoto e alla necessità di salvare il pianeta con le energie verdi, offendendo il concetto stesso di energie verdi”.

Leave a Comment