Sel: sensibilizzare alle morti bianche

La proposta del circolo cittadino di “Sinistra Ecologia e Libertà” al secondo anniversario della scomparsa di Luca Muscella

In occasione del secondo anniversario della morte di Luca Muscella, il circolo cittadino di “Sinistra Ecologia e Libertà” propone alle istituzioni di promuovere una campagna di sensibilizzazione sulle cosiddette “morti bianche”. “Siamo consapevoli – si legge nella nota di Sel – che un forte dolore non potrà mai essere attutito dalle semplici parole che, inevitabilmente, di fronte a simili situazioni, appaiono vuote, banali, retoriche. Il nostro vuole essere un messaggio di vicinanza – sottolinea la nota – la parola che non dimentica ma custodisce, non rimuove ma coltiva, non rinnega ma afferma, è la parola che oggi ci spinge a rinnovare il nostro sentimento di solidarietà alla moglie, ai figli ed a tutta la famiglia di Luca Muscella. Ogni assenza, ogni lontananza, ogni morte – conclude Sel – ha l’acre sapore dell’ingiusto, ma quando questa colpisce un uomo sul luogo di lavoro allora la tragedia diventa collettiva e l’ingiustizia assume dimensioni sociali”. Il 22 dicembre 2007, Luca Muscella, un operaio di Casarano, trovò la morte in fabbrica. Il giovane (allora aveva 33 anni) precipitò dal solaio di un deposito dell’industria calzaturiera “Filanto”, alto sette metri, mentre era intento a controllare un sistema di video-sorveglianza. Muscella era sposato e padre di due bambini.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!