Una moka da guinness

Con i suoi 2 metri e 20 centimetri di altezza ed i suoi 20 quintali (di cioccolato fondente) di peso, è la moka più grande del mondo. Nel team dei realizzatori, il salentino Alessandro Pitardi

La moka più grande e alta del mondo ha anche la firma di un salentino. L’autore dell’opera è Alessandro Pitardi, giovane pasticciere originario di Nociglia, che pochi giorni fa ha ricevuto l’investitura ufficiale del Guinness dei primati a Chieti durante una manifestazione a Teatro Marrucino, seguita da un numerosissimo pubblico e da varie personalità dello spettacolo. La caffettiera è stata preparata dal team della Con.Pa.It. (Confederazione Pasticcieri Italiani) in cui Pitardi rappresentava il Salento, davanti agli occhi della giuria di notai del prestigioso premio. Dopo qualche ora di lavoro e 20 quintali di cioccolato fondente i giurati hanno decretato l’opera, alta 2 metri e 20 centimetri, meritevole del Guinness e i partecipanti sono stati premiati con pergamena e medaglia. Alessandro Pitardi, in particolare, ha avuto l’onore di essere fotografato vicino a Lorella Cuccarini e Barbara D’Urso. Il ricavato dalla vendita della gigantesca moka è stato alla fine devoluto in beneficenza per la ricostruzione dell’Abruzzo. Ora per il nocigliese Pitardi, già vicecampione italiano di pasticceria, si apriranno le porte del Campionato italiano seniores, concorso patrocinato dalla Presidenza della Repubblica che si svolgerà a Rimini dal 24 al 27 gennaio 2010.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!