I bambinelli sono tutti uguali

Il comune di Melpignano terrà stasera una videoconferenza con Pereto (Aq) nell’ambito del progetto Dia-Logos, rassegna itinerante dedicata ai giovani artisti del Mediterraneo

Nell’ambito della rassegna “Natale a Melpignano”, stasera alle 17.30, presso la mediateca comunale “P. Impastato”, si svolgerà una videoconferenza tra i comuni di Melpignano e Pereto (Aq), coinvolti nel progetto Dia-Logos. Dia-Logos è una rassegna internazionale ed itinerante d’arte dedicata ai giovani autori provenienti dai Paesi del bacino del Mediterraneo e più in generale dall’intera Europa ed aperta anche a ragazzi provenienti da più lontano. Le tematiche principali sono quelle dell’incontro e del dialogo tra le culture attraverso il segno artistico; è un’occasione per imparare le diverse tradizioni ed identità culturali; è un’opportunità data ai giovani per sviluppare l’unità nella diversità della nuova Europa. I giovani artisti affrontano il tema del viaggio accolti da cinque Borghi Autentici: Cervara di Roma, Fara San Martino, Galtellì, Melpignano e Pereto. L’iniziativa, curata dal professor Enzo Orti, docente all’Accademia di Belle Arti di Roma è promossa dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia, dall’Accademia dei Bambini di Roma e dall’Associazione Geografia del Dialogo, oltre che ad essere patrocinata dalla Presidenza della Repubblica; Presidenza del Consiglio dei Ministri; dalla Provincia di Roma; dall’Accademia delle Belle Arti di Roma e da Borghi Autentici. Alla conferenza stampa di presentazione, nella quale verranno presentati gli eventi di “Natale a Melpignano” prenderanno parte: Gaetano De Vito, dirigente scolastico di Melpignano, Enzo Orti, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, Sergio Blasi, sindaco di Melpignano. Partito da Roma nel gennaio 2006, il viaggio dei giovani artisti Dia-Logos ha fatto tappa in Egitto il primo gennaio 2007 sulla Via degli Eremi, nelle città “dell’anello della pace e del dialogo” che circondano Assisi, nel gennaio 2008 è stato accolto a Pereto (AQ) per un “Natale d’Amore”, quando 5000 bambinelli di terracotta sono stati posti sulle scalinate del borgo. Il primo gennaio 2009 ha intrapreso il cammino toccando diversi paesi appartenenti all’Associazione dei Borghi Autentici d’Italia. Tra questi Cervara di Roma, Pereto (AQ), Fara San Martino (CH), Galtelli (NU), e per ultimo Melpignano(LE). Nel centro griko, tra piazza San Giorgio ed il convento degli Agostiniani saranno allestiti percorsi artistici, mostre, eventi a cura di giovani provenienti dall’Italia, dalla Cina, dall’Iran, dalla Spagna, dalla Francia, dalla Romania. Evento rilevante sarà l’allestimento di 5000 bambinelli di terracotta per ribadire il significato che “i bambini del mondo sono tutti uguali”. Un modo insolito per utilizzare e riutilizzare spazi che nel corso dei secoli si sono reinventati in funzioni differenti, sempre al servizio della comunità.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!