Taviano. Caccia alla strega medievale

Ha preso il via ieri il gioco aperto a tutti e finalizzato alla riscoperta del centro storico tavianese. Obiettivo: trovare e liberare la Befana. Entro il 3 gennaio

Si è aperta ieri a Taviano la seconda edizione dell’evento “Caccia alla strega medievale” che si concluderà il prossimo 3 gennaio. L’evento si sostanzia in un gioco che ha la prerogativa fondamentale di rievocare il mondo del Medioevo attraverso i personaggi, le storie, i racconti, le domande e le sfide. Le squadre, suddivise nelle tre contrade storiche di Pigna, Ficheddhe e Gallari, sono invitate a ricercare figure medievali affrontando e superando prove di giochi, corse con i sacchi, tornei di dama e scacchi, tiro alla fune ed altro ancora in uno scenario perfettamente medievale. Il gioco si compone di due fasi: la prima è quella della ricerca dei personaggi e del superamento delle prove; la seconda è quella della ricerca vera e propria della strega medievale e della liberazione definitiva della Befana. Soltanto dopo il termine della prima fase, la squadra vincitrice riceverà una mappa con l’ubicazione della strega. L’evento vedrà impegnato non solo il comitato organizzativo, ma anche le associazioni, tra cui il gruppo Scout di Taviano, la palestra Dojo Arashi e l’associazione Se.Di. Dance, i commercianti e i singoli cittadini che si renderanno disponibili a collaborare. Un fantastico tuffo nel passato la cui finalità è quella di far vivere alle famiglie partecipanti la piazza della città e, soprattutto, far riscoprire le bellezze del centro storico tavianese. Il gioco ha preso il via alle ore 20 quando in piazza del Popolo si sono aggirati furtivamente i Drenai, schiavi della perfida Beffania che rapiranno e porteranno chissà dove la Befana. L’iscrizione al gioco è gratuita e può essere fatta presso la Biblioteca comunale di Taviano dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.00 e dalle 16.30 alle 19.00, presso la palestra Dojo Arashi il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 18.00 alle 22.00 o presso l’pssociazione Se.Di. Dance tutti i giorni, escluso il mercoledì, dalle 18.00 alle 22.00.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!