Al via Edilpro 2009

Oggi, presso il Grand Hotel Tiziano e dei Congressi di Lecce l’inaugurazione della fiera dell'edilizia

Venerdì 27 novembre 2009 alle ore 17.00 si svolgerà presso il Grand Hotel Tiziano e dei Congressi di Lecce l’inaugurazione ufficiale di EDILPRO 2009, alla presenza del Sindaco di Lecce Dott. Paolo Perrone, del Vice Presidente della Regione Puglia Avv. Loredana Capone, del Presidente della Camera di Commercio di Lecce Dott. Alfredo Prete, dell’Assessore alle Politiche dell’Energia della Provincia di Lecce Dott. Giovanni Stefano, del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Lecce Ing. Daniele De Fabrizio, del Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Lecce Arc. Massimo Crusi, del Presidente Collegio dei Geometri della Provincia di Bari Geom. Giovanni Bianco. L’Edizione di EDILPRO 2009, promossa dalla Camera di Commercio di Lecce e patrocinata tra gli altri da Regione Puglia, Comune di Lecce, Confcommercio Lecce, Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Politecnico di Bari, Ordini degli Ingegneri e degli Architetti della Provincia di Lecce, si prospetta interessante per espositori e visitatori grazie anche ad un programma convegnistico di notevole levatura, centrato su piano casa – risparmio energetico – urbanistica e ambiente – rifiuti e opportunità future – sicurezza stradale. Stamattina, è invece previsto un antipasto della manifestazione fieristica con il primo seminario didattico intitolato: “Edifici e sostenibilità: strumenti e tecniche per il progettista”. Alle ore 10.00 presso il Grand Hotel Tiziano e dei Congressi di Lecce, interverranno l’Ing. Daniele De Fabrizio – Presidente dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Lecce, l’arch. Massimo Crusi – Presidente dell'Ordine degli Architetti, P., P. e C. della Provincia di Lecce, l’Avv. Pietro Nicolardi – esperto Amministrativista, il Prof. Guido Dell’Osso – Dipartimento di Architettura ed Urbanistica del Politecnico di Bari, il Dott. Giuseppe Piccoli – Innovasystem Srl.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!