Casarano. Un convegno sul punteruolo rosso

Si terrà domani a Palazzo dei Domenicani un seminario informativo sul pericolo costituito dal parassita punteruolo rosso per il patrimonio palmizio salentino

Il patrimonio palmizio del Salento è in grave pericolo a causa di un potente parassita: il punteruolo rosso. L’assessorato alle Attività Produttive e lo “Sportello Agricolo Divulgativo” del Comune di Casarano hanno organizzato un seminario informativo sull’argomento. L’incontro si terrà domani sera (ore 17:30) presso la sala consiliare di Palazzo dei Domenicani e si discuteranno due temi di particolare interesse fitosanitario per il territorio salentino: “Il punteruolo rosso delle palme (rhynchophorus ferrugineus) e l’aleurode degli agrumi (aleurocanthus spiniferus)”. Interverranno gli esperti del Servizio Fitosanitario regionale che relazioneranno sullo stato dei luoghi. “Visto il crescente allarme dettato dalle infestazioni di punteruolo rosso – si legge in una nota dell’assessorato – che sta devastando il patrimonio palmizio salentino, viste le recenti ed ufficiali infestazioni anche su alcune palme di Casarano, vista la grave situazione in cui versano i nostri agrumeti per la presenza di un nuovo parassita, è doveroso da parte di questo Assessorato organizzare un seminario in cui verranno trattati i seguenti punti: diagnostica e sintomatologia, tecniche di monitoraggio, scelta dell’opportuno sistema di lotta e di eradicazione, contributi regionali per lo smaltimento delle palme infestate, tutto in conformità con quanto previsto dalle normative fitosanitarie vigenti. Tutte le associazioni di categoria, con relativi tesserati, sono invitate a partecipare”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!