Lecce e Gallipoli, un sabato da dimenticare

Il Lecce cade a Brescia e perde la testa della classifica. Pareggio casalingo per il Gallipoli

Nella quindicesima giornata del campionato cadetto il Lecce viene sconfitto a Brescia, mentre il Gallipoli non riesce a superare il Mantova

E’ stato un sabato avaro di soddisfazioni per le formazioni salentine impegnate nel campionato cadetto. Il Lecce di De Canio cade a Brescia e perde la testa della classifica, mentre il Gallipoli non va oltre lo “zero a zero” casalingo con il Mantova. Si ferma dunque al “Rigamonti” il ciclo positivo di un Lecce che aveva raccolto cinque vittorie e un pareggio nelle ultime sei gare. I giallorossi, in attesa del posticipo tra Cesena e Torino in programma lunedì sera, si vedono superare in classifica dall’Ancona che dilaga sul campo dell’Ascoli. Nel primo tempo sono i padroni di casa ad avere il controllo della gara e le maggiori chance per passare in vantaggio. Lo sforzo delle rondinelle è premiato a dieci minuti dall’intervallo: Caracciolo è bravo a caparbio a difendere un pallone e servire a Rispoli un perfetto assist che il giovane difensore campano trasforma nel gol partita. Nella ripresa doppio cambio per i pugliesi: De Canio inserisce Marilungo per Bergougnoux e Baclet per Corvia. La doppia sostituzione cambia il volto di un Lecce che cinge d’assedio la metà campo bresciana, rendendosi pericolosa in più di un’occasione. A negare il pareggio agli ospiti è la traversa, che ferma, quasi allo scadere, una conclusione di Defendi strozzando l’urlo in gola all’attaccante bergamasco. Quarta sconfitta stagionale per i giallorossi, che sabato affronteranno il Grosseto al “Via del Mare”. Pareggio a reti bianche, invece, per il Gallipoli, frutto di una gara piuttosto avara di emozioni e spettacolo, complice anche un Mantova che quasi mai si rende pericoloso nell’area avversaria. L’occasione più degna di nota è per un ritrovato Ginestra, abile a colpire di testa una punizione calciata da Scaglia. L’ex attaccante perugino si vede però respingere di piede la conclusione da Bellodi. Nella ripresa la squadra del gallo prova ad aumentare il ritmo e a mettere in difficoltà i virgiliani, senza però impensierire più di tanto la difesa ospite. In campo si rivede anche Di Gennaro, che impegna il portiere mantovano con una conclusione da lontano. Per Giannini e i suoi un punto che comunque allunga la striscia positiva e fa classifica.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!