Nardò e Copertino: sfida a distanza

Il Nardò prova l'allungo sul campo del Liberty Molfetta, mentre il Copertino sarà di scena a Tricase nel derby

Continua la sfida a distanza tra Nardò e Copertino. La capolista Nardò prova l'allungo sul campo del Liberty Molfetta, mentre il Copertino sarà di scena a Tricase nel derby.

Prove di fuga. Dopo aver sconfitto il Terlizzi per “due reti a uno” (grazie all’eurogol di Calabuig), il Nardò è atteso dalla difficile trasferta sul campo di un Molfetta reduce dal deludente pari a reti bianche con il Real Altamura. Uno scontro al vertice che pone di fronte le prime due della classe, oltre che il migliore attacco (Nardò) opposto alla miglior difesa (Liberty Molfetta) del campionato. Un eventuale successo consentirebbe ai neretini di portare a ben sei lunghezze il distacco sulla squadra di mister Del Rosso. A complicare i piani del “toro” sono però le decisioni del giudice sportivo, che ha fermato per due turni Ruggiero e Contessa, e per un turno Irace. Assenze che rendono dunque ancor più proibitivo il compito degli uomini di Longo. Alla finestra il Copertino, seconda forza del campionato con il Liberty e pronto a sfruttare un eventuale passo falso della formazione granata. La squadra rossoverde è attesa dall’agevole, almeno sulla carta, trasferta sul campo di un Tricase sempre più fanalino di coda dell’Eccellenza pugliese. Impegni esterni per le altre due salentine: con l’A. Toma Maglie e il Taurisano impegnate rispettivamente sui campi di Terlizzi e Manduria. Il Sogliano, infine, ospiterà l’Atletico Corato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!