Influenza A. Convegno urgente, ieri, a Poggiardo

GUARDA IL VIDEO. Ieri a Poggiardo un convegno urgente organizzato dal sindaco Silvio Astore su invito del prefetto Mario Tafaro. Presenti i Comuni del Distretto sanitario

“Non possiamo creare panico nella popolazione, quindi dobbiamo passare alla fase dell’informazione mirata in tutte le famiglie”. È la richiesta scaturita al termine di un incontro urgente convocato, ieri pomeriggio, nell’aula consiliare di Poggiardo dal sindaco Silvio Astore su invito del prefetto leccese Mario Tafaro, il quale ha chiesto alle amministrazioni salentine di mobilitarsi per adottare ogni misura nei confronti di questa dilagante forma influenzale che va sotto il nome scientifico di “A N1H1”, considerato il fatto che i primi cittadini sono pure autorità sanitarie. I Comuni invitati appartenenti al Distretto sanitario della Asl sono stati Andrano, Ortelle, Castro, Nociglia, Diso, Spongano, San Cassiano, Botrugno, Giuggianello, Sanarica, Surano, Santa Cesarea Terme, Minervino, Uggiano la Chiesa anche se non tutti hanno risposto all’appello, segno forse di una certa disattenzione verso il problema. Seduti al tavolo anche diversi dottori tra i quali figuravano Virna Rizzelli, responsabile del Distretto di Poggiardo ed Oronzo Borgia, oltre a Rossano Corvaglia, presidente del Consorzio dei Comuni Piano sociale di zona, e a Salvatore Falco della Fratres di Nociglia. “Prima di passare alle azioni drastiche – ha detto Astore – è evidente che vogliamo fare un monitoraggio dando la giusta e adeguata informazione alle popolazioni perché in giro c’è un allarmismo forse troppo esasperato ed esagerato. Il picco si avrà entro gennaio-febbraio e quindi noi dobbiamo arrivare preparati. Un ottimo veicolo di informazione possono essere le scuole, intanto però leggiamo e assistiamo altrove a delle decisioni estemporanee. Occorre innanzitutto capire di che cosa stiamo parlando. Parliamo di un fenomeno pandemico, su vasta scala che se non prevenuto può creare seri problemi. Pertanto, nelle prossime ore di concerto con la struttura tecnica della Asl pianificheremo e tranquillizzeremo le famiglie, prevedendo un calendario di opportune cautele e se è opportuno di vaccinazioni. A Poggiardo – ha continuato Astore – al momento non si registrano degenerazioni e credo che se prenderemo le giuste precauzioni possiamo arrivare alla primavera con tutta tranquillità. Non creiamo allarmismi, ci dobbiamo attenere scrupolosamente alle direttive che stanno emanando il Ministero della Sanità e quindi le varie Asl territoriali”. Sulla stessa lunghezza d’onda Giuseppe Fracasso, sindaco di Nociglia, il quale attende gli sviluppi del virus prima di mettere in atto misure cautelari e pensa che motore della prevenzione e della corretta informazione siano le scuole e le associazioni cittadine.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!