Ricreazione sì, ma bio

Nelle scuole della città di Lecce saranno distribuiti dispenser di prodotti biologici e naturali. Il primo, oggi, al liceo scientifico “De Giorgi”

Al via a Lecce il progetto messo a punto da Alfredo Pagliaro, assessore comunale alla Sanità pubblica e condiviso con i dirigenti scolastici della città. L’iniziativa mira a “riqualificare” il momento della ricreazione scolastica dal punto di vista nutrizionale e salutistico e consiste nell’affiancamento ai classici dispenser di cibo e bevande, in uso presso le scuole, di altri dispenser che eroghino prodotti biologici, prodotti della panificazione locale e frutta fresca. “Si tratta – sottolinea Pagliaro – di un importante strumento per favorire, nelle giovani generazioni, l’acquisizione della consapevolezza di un’alimentazione sana e bilanciata attraverso il consumo di prodotti salutari, a basso contenuto calorico e ricchi di fibre. Attraverso questo tangibile segno l’Amministrazione comunale intende dare un valido contributo alla lotta all’obesità, un problema che l’Oms considera una vera e propria epidemia per l’intera Europa. L’obesità infantile, infatti, è in aumento del 20-30% e l’Italia contribuisce al problema con una media nazionale di circa il 25% di bambini e adolescenti che presentano questo tipo di disturbo. L’educazione alimentare comincia ovviamente nelle famiglie, ma è importante che anche le Istituzioni pubbliche, prima fra tutte la Scuola, facciano scelte coerenti con la tutela della salute e la sicurezza alimentare. Da qui l’iniziativa di posizionare nelle Scuole, in accordo con produttori e distributori locali, degli erogatori di cibi salutari e a basso contenuto calorico”. Il primo dispenser scolastico di cibo biologico e naturale sarà posizionato oggi presso il liceo scientifico “De Giorgi”, alla presenza di studenti e docenti nell’ambito di una conferenza stampa cui parteciperanno, oltre all’assessore Pagliaro, il pediatra endocrinologo Leopoldo Ruggiero, l’esperto in nutrizione dell’Università del Salento Antonio Miceli, e la responsabile psichiatra del Centro per la Cura e la Ricerca sui disturbi del comportamento alimentare di Lecce Caterina Renna. Nei prossimi giorni il posizionamento dei dispenser proseguirà presso le altre scuole della città.

Leave a Comment