Il Lecce che ci piace

Il Lecce scende in campo con lo spirito giusto. Il risultato lo conferma: 4 ad 1 fuori casa contro la Triestina

E’ questo il Lecce che ci piace. Quello che ci crede fino all’ultimo momento. Non solo. Che entra in campo con lo spirito giusto e con la giusta voglia di vincere. Ingredienti che non falliscono. La gara infrasettimanale di Campionato si conclude in maniera memorabile: un 4 a 1 che non è solo un risultato ma è il segnale che qualcosa sta cambiando. Nel modo di entrare in campo, nella predisposizione a fare bene. Quella dei giallorossi al “Nereo Rocco” di Trieste è una notte magica; tutto ciò che provano va bene. Marino Defendi apre le danze: è lui che, ben servito da Guillermo Giacomazzi, realizza il primo gol ad appena tre minuti dal fischio di inizio. Il 2-0 è proprio di Giacomazzi. In rete anche Luis Fabiano e Daniele Corvia. Per la Triestina Denis Godeas su rigore. “Quella ottenuta stasera (ieri per chi legge, ndr) è una vittoria molto utile dal punto di vista psicologico – ha commentato Gigi De Canio, il tecnico del Lecce -. Per lunghi tratti, la squadra ha giocato così come doveva ed alcuni giocatori, pur vivendo un momento non brillantissimo, hanno giocato con buona personalità. Siamo stati sempre ben equilibrati in campo, riuscendo a fare con semplicità ciò che proviamo in allenamento”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!