Pe(n)sa differente. Festeggia il tuo peso

Manifestazione nazionale di sensibilizzazione, informazione, formazione su anoressia, bulimia, obesità

Lecce accoglie la seconda edizione della manifestazione di sensibilizzazione su anoressia, bulimia e obesità. Tre giorni di incontri, musica, danza, cinema, mostre, letture e dialogo aperto con la città per festeggiare insieme la bellezza autentica. Nonostante i tagli e la crisi dei finanziamenti, anche quest’anno Pe(n)sa differente! Festeggia il tuo peso naturale, grazie al prezioso sostegno del Comune di Lecce, torna ad animare fino a domani le strade del centro storico di Lecce. Ideata da Salomè ONLUS – associazione scientifico-culturale – e Big Sur – laboratorio di immagini e visioni, realtà da anni attive sul territorio in campo sociale, Pe(n)sa differente fa parte del progetto ministeriale nazionale “Le buone pratiche di cura e la prevenzione sociale dei DCA”, avviato in seguito al Protocollo di Intesa tra il Ministero della Gioventù e il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali all’interno del programma nazionale “Guadagnare la Salute. Rendere facili le scelte naturali”. Pe(n)sa differente è un appuntamento annuale e coniuga incontri scientifici, culturali e artistici con lo scopo è di sensibilizzare la popolazione generale sul concetto del peso naturale, sull'alimentazione sana e il movimento fisico quali stili di vita salutari, sulla necessità di non cedere all’omologazione e di elaborare il proprio modo originale di essere nel mondo. La parola del claim ‘Pe(n)sa’ contiene in sé due accezioni, l’una si riferisce al peso che è determinato da molti fattori tra i quali quelli genetici e che quindi non può essere un numero ideale valido per tutti, l’altra si riferisce alla necessità di pensare, ciascuno con la propria testa, per provare ad essere ‘unico’ valorizzando le proprie attitudini e le proprie qualità. Pe(n)sa differente vuole essere un modo alternativo per protestare dolcemente contro la pressione culturale della nostra società ad essere magri come se questo fosse l’unico modo per ottenere successo e stima o essere felici; informare sull’inutilità e sulla pericolosità delle diete; sostenere chi soffre di anoressia, bulimia, obesità proponendo opportunità di cura; suggerire l’adozione di stili di vita salutari; celebrare la differenze fisica, mentale ed emozionale di ciascuno di noi; inneggiare ad un pensiero libero al di là di ogni omologazione; festeggiare la bellezza in tutte le sue forme, qualunque taglia noi abbiamo, “sotto l’unico cuore che abbiamo”, e non permettere che la preoccupazione nei confronti del peso e della forma del nostro corpo condizionino la qualità della nostra vita. Perché ciascuno di noi fa una differenza! //Programma di venerdì 18 settembre ore 9.00, Castello Carlo V •inizio convegno “Disturbi del comportamento alimentare e obesità: complicanze e comorbidità mediche e psichiatriche. Moderne strategie di prevenzione e di intervento” occasione di formazione e scambio di esperienze. Il convegno che vede la direzione scientifica di Caterina Renna, psichiatra e psicoterapeuta che da più di vent’anni opera nel settore, è organizzato in collaborazione il professor Piero De Giacomo, direttore della Scuola di Specializzazione in Psichiatria dell’Università di Bari. Ospiti quest’anno relatori che da anni si occupano della cura di queste patologie, tra cui Caterina Renna, Patrizia Todisco, Laura Dalla Ragione, Piero De Giacomo, Flavio Bonfà, Giovanni Gravina, Silvia Perrone, Giovanni De Pergola, Rocco Melcarne e tanti altri. dalle ore 18.00, in via dei Templari •apertura della Fiera delle differenze, luogo aperto allo scambio di esperienze e idee “differenti” alla quale prenderanno parte: Bigsurstore, Levante, Ergot Libreria, SemiEdizioni, Uno due tre stella, Evaluna, Altro Mercato, Apicoltura, Le Palmentelle, Il Molino del Salento, Centro diurno Campi Salentina (CSM Squinzano), Knos, Emergency, Greenpeace, Arci lesbica, Padri Comboniani, Germinazioni, Awalim danze orientali, Legambiente, Zei, Fatto con amore, Saponi artigianali, Fantadesign. ore 21.00, Teatro Romano •spettacolo di teatro/danza della luna, di Salomè e di tante, a cura della Compagnia delle Arti e del Corpo Mediterraneo ‘Elektra’ in collaborazione con i Laboratori espressivi del Centro per la Cura e la Ricerca sui DCA, DSM – ASL Lecce. //Sabato 19 settembre ore 9.00, Castello Carlo V •prosecuzione dei lavori del convegno scientifico Disturbi del comportamento alimentare e obesità: complicanze e comorbidità mediche e psichiatriche. Moderne strategie di prevenzione e di intervento. ore 11.30, Castello Carlo V •Tavola rotonda (aperta anche alle figure professionali del mondo della scuola, della cultura, dell’arte e dello sport) “I modelli culturali che predispongono ai DCA e all’obesità: da fattori di rischio a fattori di protezione”. dalle ore 18.00, in via dei Templari •Fiera delle differenze, luogo aperto allo scambio di esperienze e prodotti del fare ‘differente’ ore 21.00, piazzale Banca d’Italia (nei pressi della chiesa di Santa Chiara) •Dance different. Una serata dance nel cuore della ‘movida leccese’ per sensibilizzare e informare con la musica proposta dai Dj più ‘ballati’ del Salento, Tobia Lamare & Dj Valeriana //I patrocini Comune di Lecce, Provincia di Lecce, Regione Puglia, ASL Lecce, ASL Brindisi, SIS.DCA, SIS.DCA P&B, Ordine degli psicologi della Puglia, Ordine dei medici chirurghi della Provincia di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!