Nasce “Unità Progressista”. Tre giorni di dibattito

La crisi politica, il Piano per gli insediamenti produttivi ed il Piano casa. Tre temi di grande attualità per tre giorni di festa organizzati, ad Andrano e Castiglione, dalla neo-costituita associazione

Nasce ad Andrano e Castiglione l'associazione “Unità Progressista” e lo fa con una tre giorni ricca di dibattito. Ad aprire il primo appuntamento della “Festa” sarà Alfredo Reichlin (già presidente della commissione per la stesura del “Manifesto dei Valori” del Partito democratico) alle ore 20 di questa sera (17 settembre) nel Parco Pertini di Andrano dove interverranno, intorno al tema “Crisi della politica e delle organizzazioni partito: nuove forme di aggregazione per la divulgazione di una nuova cultura politica. Le associazioni di volontariato, organismi di partecipazione e presidi di legalità”, anche Edoardo Winspeare, regista, Luigi Russo, presidente del Centro Servizi Volontariato Salento (C.S.V.S.), Sergio Blasi, sindaco di Melpignano, Luigi Moscatello, presidente pro tempore dell’associazione Unità Progressista; la discussione sarà moderata dalla giornalista Tiziana Colluto. Venerdì 18 settembre si parlerà sempre ad Andrano di “Piano Particolareggiato per le aree degli insediamenti Produttivi (PIP) e finanziamenti comunitari: i vantaggi per gli artigiani locali”. Interverranno: Loredana Capone, vicepresidente della Regione Puglia, e Mario Accoto, gruppo consiliare Unità Progressista. Si chiude sabato 19 settembre in piazza della Libertà a Castiglione su “Piano Casa: un’opportunità da non perdere. Illustrazione della legge regionale. Idee e proposte per una scelta partecipata”, con Francesco Longo, architetto dirigente Ufficio Tecnico Lavori Pubblici del Comune di Casarano. Nel corso delle serate saranno allestiti stand gastronomici e stand musicali con i gruppi Mauvaise Reputation e South Dixieland Band.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!