Cori contro il sindaco alla presentazione della squadra

GUARDA IL VIDEO. Sindaco contestato e società acclamata a gran voce. Si è aperta così, ieri sera al teatro Italia, la presentazione del Gallipoli calcio ai tifosi

Il tifo da stadio c’era. Sostenitori e calciatori, pure. E’ stata una serata piuttosto animata quella di ieri al Teatro Italia di Gallipoli. L’occasione era la presentazione al pubblico di società e formazione. Una platea gremita di marca giallorossa ha dimostrato tanto affetto per i giocatori. Meno, per il sindaco Giuseppe Venneri, assente, peraltro, alla manifestazione. A lui i tifosi del Gallipoli, squadra ormai da serie B, contestano la mancanza di uno stadio adeguato e la conseguente necessità di disputare le partite “in casa” al Via del Mare di Lecce. Così si è aperta la cerimonia riservata alle presentazioni ufficiali: con cori di opposizione al primo cittadino. Il presidente Daniele D’Odorico, chiamato sul palco a salutare il pubblico, ha tentato di sedare gli animi; altrettanto hanno fatto i conduttori dello spettacolo, Bruno Conte e Dora Pisanello. “Ereditiamo una grande realtà – ha dichiarato D’Odorico -; il campionato di serie B è per noi una sfida che siamo contenti di cogliere, con grande entusiasmo e grande umiltà, ma senza essere le vittime di nessuno”. Tra i calciatori c’è stato chi ha promesso grandi cose e chi ha rimandato ogni commento a fine campionato, dichiarando di preferire i fatti alle parole. Sulla stessa linea, mister Giuseppe Giannini, acclamatissimo dal pubblico. “Preferisco parlare poco – ha detto -. Sarà un’annata difficile ma entusiasmante”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!