Gli enigmisti alla scoperta di Corigliano

La settimana enigmistica ha dedicato la sua rubrica speciale, tanto attesa da tutti i lettori, Una gita a …? proprio alla nostra bella cittadina grika

I tesori del ricco patrimonio culturale di Corigliano d’Otranto sono stati al centro dell’attenzione degli enigmisti di tutto il mondo, la scorsa settimana. Cosmopolita è infatti la distribuzione della rivista italiana regina dell’enigmistica, La settimana enigmistica, che ha dedicato la sua speciale e attesissima rubrica, Una gita a …?, proprio alla bella cittadina grika. Il merito non si deve a qualche ente pubblico o di promozione turistica, ma all’amore, alla passione e al gratuito impegno di Franco Belviso, un operatore culturale che si dedica alla tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale del Salento. Nato a Martina Franca, ma trasferitosi a Cursi nel 1985, da allora non si contano più i contributi dati dalla sua incondizionata dedizione alla difesa e promozione dei beni culturali locali. Si deve sempre a lui l’apparizione dei gioielli della pietra leccese, chiese, palazzi e colonne, della sua cittadina d’adozione, sulla medesima rubrica della stessa rivista nel 2007. Oggi il tutto si ripropone con Corigliano, dove Belviso ha anche già preparato una eccezionale mostra sugli antichi fumaioli in pietra grezza del centro storico, che presto sarà oggetto di esposizione nel Castello De’ Monti; un appuntamento imperdibile per gli appassionati di storia patria, che ha attirato l’attenzione dall’amministrazione comunale, che interessatasi al ricco materiale fotografico e documentaristico in essa raccolto, ha proposto di finanziare il progetto. In cantiere anche la correlata pubblicazione di un volume fotografico su queste espressioni minori, ma di grande valenza, dell’architettura rustica salentina. La notevole maestria fotografica di Belviso ha messo a disposizione de “La Settimana Enigmistica”, le meravigliose foto, che prima per Cursi, ed oggi per Corigliano, hanno impreziosito con le loro luci e colori, le pagine solitamente in bianco e nero della famosa rivista a tiratura internazionale, che conta ben un milione e trecentomila copie a settimana. Gli appassionati enigmisti si sono cimentati nella scoperta dei nomi di alcuni degli scorci e dei monumenti più rappresentativi della città di Corigliano, illustrati in cinque foto. Si passa dalla via principale del centro storico, Via Chiesa, affiancata da antichi palazzi nobiliari e gentilizi dai preziosi portali, e da alcuni interessanti complessi di case a corte splendidamente conservati, al Castello De’ Monti di impianto medievale, ristrutturato e ampliato nel ‘500, per poi essere preziosamente impreziosito di decori scultorei nel ‘600; dal bel municipio in pietra leccese, alla cinquecentesca Porta Sud della cinta muraria, chiamata nel locale dialetto grecanico, Caporta. Conclude la virtuale entusiasmante gita enigmistica la Torre dell’Orologio nella piazza storica del paese, al cui fianco svetta la colonna votiva sormontata dalla statua di Maria Vergine, oggetto di fortissima venerazione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!