Mff. Parlano le immagini

Da oggi a domenica, foto ed emozioni a Lecce. Si apre alle 19.30 il Mediterraneo Foto Festival. Ospiti illustri nelle tre giornate

Si apre oggi “MFF – Mediterraneo Foto Festival – Parla per Immagini”, la rassegna di fotografia che per la prima volta si tiene a Lecce, lungo le suggestive vie del centro storico nei giorni da oggi a domenica. Organizzato dall’associazione culturale Obiettivo PrimoPiano in collaborazione con A&C Group – arte e comunicazione, l’evento è realizzato con il patrocinio della città di Lecce e della Provincia di Lecce e con la partnership di Officine Cantelmo, Grappolo Carminio, Co.M.Media, La Ferula. Il calendario è ricchissimo di appuntamenti, che saranno illustrati nella serata di oggi, a aprtire dalle ore 19.30, presso le Officine Cantelmo. Lì è infatti previsto l’opening party durante il quale saranno presentati anche i progetti fotografici, le iniziative e i fotografi ospiti. L’evento intende sostenere la cultura fotografica e tutte le espressioni dell’arte visiva e ha coinvolto fotografi professionisti, fotografi amatori, associazioni e gruppi che hanno partecipato con progetti di personali e collettive, per promuovere il talento e le doti creative, per diffondere temi sociali, abbracciando le più svariate tematiche e alcuni luoghi del Mediterraneo. Nei tre giorni sono previsti ospiti illustri, tra cui Gabriele Kash Torsello, fotoreporter e documentarista freelance di fama internazionale. Torsello presenterà “The Heart of Kashmir”, il risultato del suo impegno in India, dove si è interessato di conflitti e in particolare della guerra dimenticata che da anni dilania la piccola regione del Kashmir.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!