Casarano. Si torna al lavoro

Arrivato settembre, ferie finite, riprende a pieno regime l'attività amministrativa di Ivan De Masi. Due le iniziative in corso: l’assunzione di tre giovani che si dedicheranno alla segreteria del sindaco e l’apertura pomeridiana degli sportelli comunali

Dopo le brevissime ferie, ormai alle spalle da una settimana, Ivan De Masi ha ricominciato a pieno regime la fase di razionalizzazione e riorganizzazione della complessa macchina comunale, anche se alcuni passaggi già intrapresi, come il monitoraggio completo dello stato di salute finanziario del Comune da parte di un’azienda specializzata, non si sono interrotti e produrranno i propri esiti entro la fine del mese. Si potrà così avere piena contezza della situazione economica in cui versano le casse comunali e conseguentemente programmare tutti gli interventi necessari. Due le iniziative in corso, sempre nello spirito di risparmiare denaro pubblico e di migliorare il servizio ai cittadini. La prima si riferisce all’assunzione di tre giovani che si dedicheranno alla segreteria particolare del sindaco. Il rapporto, che avrà termine il prossimo 31 dicembre (salvo eventuali proroghe legate alla valutazione del rendimento dei tre giovani), prevede un compenso netto mensile di 514 euro a testa, comprensivo di eventuali straordinari, con un impegno economico notevolmente inferiore rispetto al passato. La seconda iniziativa, più importante, attiene al rapporto Comune-cittadino. Il sindaco sta studiando, a questo proposito, la possibilità di modificare l’arco d’impegno dei dipendenti comunali, facendo slittare l’orario di lavoro ordinario di un’ora: dalle 7,30 alle 8,30 fino alle 14. Questo piccolo scostamento consentirebbe una innovazione assolutamente inedita: l’apertura pomeridiana degli sportelli, dal lunedì al venerdì. In questo modo molti casaranesi, impegnati in attività professionali o commerciali, nonché i genitori che prendono i figli da scuola, potranno usufruire dei servizi di sportello sia di mattina che di pomeriggio. E’ ovvio che quest’ultima ipotesi di ristrutturazione del rapporto di lavoro dei dipendenti comunali, che prevede anche incentivi economici, sarà oggetto di un apposito incontro che Ivan De Masi, insieme con l’assessore al personale Loredana Torsello, avrà con le organizzazioni sindacali di settore. Lo spirito che ha ispirato questa linea di maggiore trasparenza e di miglior servizio ai cittadini continuerà anche su altri fronti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!