Casarano. Il Pdl riparte all’attacco

Tregua estiva conclusa. Il Popolo della libertà casaranese firma un documento contro la posizione di Francesca Fersino che, aderendo ad Io Sud, è entrata in Giunta De Masi

Riparte l’attività politica casaranese con un documento dell’opposizione di centro-destra che non mancherà di creare polemiche tra gli opposti schieramenti. Al centro delle attenzioni di Popolo delle Libertà e civiche di centro il movimento “Io Sud” e il gruppo dell’assessore Francesca Fersino che, com’è noto, ha aderito all’associazione creata dall’on. Adriana Poli-Bortone. Il documento, intitolato “Gli equilibrismi e le contraddizioni di Io Sud”, è firmato dai consiglieri comunali Claudio Casciaro, Antonio Torsello, Giampiero Marrella, Luigino Bartolomeo e Antonio Gatto e dai responsabili delle sette liste che hanno sostenuto la candidatura a sindaco di Casciaro alle recenti elezioni amministrative. “In questi giorni – si legge nella nota – il movimento Io Sud di Casarano, che si è arricchito con l’ingresso della signora Fersino e degli amici del suo gruppo, ha cercato di distinguersi, nel variegato panorama delle forze che sostengono l’amministrazione di Ivan De Masi, per un notevole attivismo anche con esternazioni di diversi componenti del gruppo stesso. Emerge a chiare lettere un dato: che questo gruppo si caratterizzerà per gli equilibrismi e le contraddizioni che inevitabilmente emergeranno nel corso della legislatura”. Questa la premessa che introduce le domande e le considerazioni che, secondo l’opposizione, i cittadini di Casarano cominciano a farsi. “Il gruppo Io Sud – prosegue il documento – siede o non siede insieme al Partito Democratico, che ha in Remigio Venuti sindaco negli ultimi dieci anni il suo segretario politico, nella variegata ed eterogenea maggioranza di Ivan De Masi? A noi sembra che più che un ‘laboratorio-Casarano’ ci troviamo fin dalle prime battute di fronte ad un ‘manicomio-Casarano’. Come può, oggi – si domanda l’opposizione – la signora Fersino parlare di grande novità nella politica casaranese per giustificare il velocissimo ingresso in giunta se siede nella maggioranza accanto al gruppo consiliare del Pd dell’ex sindaco Venuti; questi soggetti, cioè, che tanto peso politico e numerico hanno avuto nell’elezione a sindaco di De Masi? Ci spieghi, domandano ancora i cittadini – continua il documento – come può condividere il progetto politico (sic!) dell’attuale sindaco quando solo ieri in campagna elettorale la signora Fersino, candidato sindaco in contrapposizione a De Masi, al suo programma ed ai suoi alleati lo ha duramente contestato e contrastato? Se la memoria non ci tradisce, la signora Fersino nella sua carriera politica non ha ricoperto nella giunta Venuti il ruolo delicato di Assessore al Bilancio, con responsabilità diretta nella redazione di diversi bilanci ed anche nella creazione, forse di debiti nei confronti delle ditte per la raccolta dei rifiuti solidi urbani? Ritornando a fare l’assessore eviterà di compiere gli stessi errori”? Nel concludere, la nota specifica che “le sette liste che hanno sostenuto la candidatura di Claudio Casciaro a sindaco nelle recenti amministrative non cercano di denigrare gli avversari politici ma hanno il dovere di chiarire debitamente le posizioni ed i comportamenti dei vari gruppi e di dare il proprio contributo nel difendere i diritti e nel tutelare i cittadini dagli errori della vecchia amministrazione ed evitare ulteriori errori e soprusi della nuova amministrazione”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!