Il depuratore funzionerà in autunno

Collaudo superato. Procede senza intoppi l'iter per l'attivazione del depuratore di Casarano. Prevista per l'autunno

Entrerà in funzione in autunno salvaguardando la balneabilità del mare di Gallipoli. Buone notizie sul fronte depuratore di Casarano. Dopo la fase di collaudo, la sua messa in funzione entra finalmente nel vivo. Nelle scorse settimane sono stati serrati i contatti tra Ivan De Masi, sindaco di Casarano, Massimiliano Bianco, direttore generale dell’Acquedotto Pugliese e Giuseppe Valentini, responsabile provinciale della stessa società. La soluzione adottata prevede l’utilizzo del canale Rao al solo fine della dispersione dei reflui senza sbocco sul mare e solo sino al punto in cui questo si immette nel canale dei Samari, a circa due chilometri dalla costa. Qui, ad ogni modo, le acque del depuratore andranno a confluire solo per otto mesi, da ottobre a maggio (e se dovessero superare il limite saranno bloccate tramite un sistema di elettrovalvole), mentre nel resto dell’anno esse alimenteranno i bacini della Vora che intanto verranno svuotati. Una volta a regime, il nuovo impianto immetterà nel canale acque depurate che rientrano in tabella 4, ovvero il massimo grado previsto per legge. E la vicenda depuratore procede di pari passo alla realizzazione (anch’essa tanto attesa dalla cittadinanza) del Parco degli Ulivi, in seguito alla bonifica dei bacini, dove troveranno posto solo acque depurate che costituiranno il nuovo parco acquatico. L’intera zona subirà una profonda trasformazione che la porterà a diventare un’area protetta: sono previsti infatti torri di avvistamento per la fauna che già ora popola i laghetti, insieme ad un parcheggio, area picnic, percorsi pedonali ed un ponte in metallo, legno e vetro che eviterà l’attraversamento della strada per Taviano.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati