“Strumentalizzata la visita di Franceschini”

Bufera nel Pd locale. Paolo Piccolo, coordinatore del Pd gallipolino polemizza con Flavio Fasano

Sconcerto per Paolo Piccolo dopo le dichiarazioni di Flavio Fasano in merito alla visita del Segretario nazionale del PD, Dario Franceschini, a Gallipoli per presentare la sua mozione congressuale: “Le dichiarazioni di Fasano sono improntate alla scontro frontale con il PD salentino e non contribuiscono certo a creare un clima costruttivo e sereno in cui avviare un confronto di merito sull’idea di partito e sull’idea di Italia tra le diverse mozioni congressuali”. E ancora: “Eviti, Fasano, di trascinare il partito in questa polemica strumentale e personalistica. Nelle sue dichiarazioni egli utilizza un linguaggio violento e volgare verso tutti coloro che non la pensano come lui. Fasano non può dare lezioni a nessuno e piuttosto che esprimere giudizi sugli altri, si interroghi sulla sua condotta politica che è stata tra le cause di divisione e di sconfitta a Gallipoli. Ridicoli appaiono i suoi demagogici e roboanti appelli al rinnovamento giacché è stato proprio Fasano uno dei campioni della conservazione di un potere politico personale e di gruppo”. Conclude: “Apprendo che lo stesso Fasano avrebbe promosso un incontro tra il segretario Franceschini, il sindaco di Gallipoli e il presidente della Provincia di Lecce, entrambi di centrodestra. Forse sarebbe stato più utile spendere meglio il tempo che il segretario nazionale del PD dedicherà al Salento. Più che l’incontro con i nostri avversari politici, sarebbe stato utile quello con i pescatori di Gallipoli e con le tante situazioni di disagio che sta vivendo il nostro territorio. Nonostante il tentativo di strumentalizzazione da parte di Fasano, salutiamo con piacere la visita del segretario Franceschini nella nostra città”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!