Lecce. In viaggio la Marcia della Solidarietà

La prima tappa della Marcia della Solidarietà passerà oggi per i comuni leccesi per portare il suo messaggio di unione e altruismo

Arriverà oggi nella provincia di Lecce la fiaccola della Marcia della Solidarietà. I marciatori faranno tappa a Nardò, Gallipoli, Ugento (Piazza S. Vincenzo), Porto Cesareo, Complessivamente, fra marciatori e addetti alla promozione e ai servizi logistici, la carovana si compone di circa 40 persone che si spostano con 12/13 automezzi e dormono nei sacchi a pelo nelle palestre. La partecipazione è libera per tutti. I marciatori che porteranno la “Fiaccola” si alterneranno ad ogni chilometro. Ogni tappa inoltre è suddivisa in due semi tappe: una al mattino dalle ore 9,30 alle ore 11,45 e l’altra dalle ore 17 alle ore 21.00, una scelta idonea per evitare la corsa sotto il grande sole del sud. In ogni comune, è prevista una breve sosta per incontrare i sindaci, le autorità, la gente, le associazioni di volontariato, e consentire la distribuzione del materiale informativo delle associazioni che patrocinano la manifestazione. Come per le passate edizioni l’assistenza con ambulanza sarà assicurata dall’Anps. Collaborano alla riuscita della manifestazione i comuni e le associazioni di volontariato dei comuni dove sono previste le sedi di tappa. Per informazioni chiamare al 3355477413 oppure visitare il sito: www.vitaperlavita.it.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!