Birra e Sound. Festival internazionale della birra

A Leverano dal 5 al 10 agosto il primo festival europeo della birra

Birra e Sound è il primo festival europeo della birra nel Salento, organizzato per offrire il piacere di serate trascorse in compagnia di un buon boccale di birra legato a un fenomeno di rivalutazione del mondo del gusto e a tutte quelle novità che stanno interessando sempre di più il popolo della degustazione di qualità. L’organizzazione dell’evento è a cura di MEBIMPORT, un’azienda che ha sede a Leverano e che da più di vent’anni si occupa di importazione e distribuzione dei più famosi marchi birrai europei. Mebimport non è solo importazione e distribuzione di prodotti di qualità: l’azienda persegue da tempo obiettivi di promozione del territorio attraverso l’organizzazione di momenti di cultura intorno al prodotto birra che, soprattutto ora, rappresenta uno dei simboli del gusto e dei buoni sapori. Inoltre, MEBIMPORT, negli anni si è contraddistinta investendo molto in formazione e supporti alla propria clientela per un loro miglioramento professionale. Un evento diretto non solo verso giovani curiosi ma pensato anche per una clientela più esigente e attenta che si è staccata dall’aspetto tradizionale di intendere questa bevanda ed è attratta da un nuovo modo di bere birra, un settore che oggi conta migliaia di consumatori così come tantissimi prodotti di qualità, provenienti da qualsiasi angolo d’Europa, che stanno conquistando il palato di molte persone oltre a rappresentare un veicolo di cultura nell’ambito di una gastronomia di nicchia. Una “cittadella internazionale della birra”, creata presso l’area mercatale di Leverano, in provincia di Lecce, uno spazio espositivo di c.a 10.000 mtq. e allestito con strutture precostituite, all’interno del quale sarà concentrato il mondo europeo della birra, in un percorso teso a far rivivere il fascino originale e l’atmosfera caratteristica di pub inglesi, danesi, spagnoli, tedeschi, irlandesi, scozzesi e di altre culture birraie e dove poter degustare circa 100 tipologie di birra alla spina e specialità in bottiglia. Una manifestazione che vuole attrarre i visitatori riproponendo il fascino e l’atmosfera tipica dei classici luoghi di produzione, dei profumi intensi di birre non sempre conosciute al pubblico, all’interno di un’ambientazione folkloristica tipica dei paesi di tradizione birraia. Una manifestazione importante organizzata in un Salento che non produce certamente birra ma che si sta attestando, soprattutto in questo preciso momento, come un luogo dove presentare eventi legati alla cultura e alle tradizioni particolarmente vicina al mondo della gastronomia e della musica, che porterà la partecipazione di un grande flusso di pubblico non solo regionalema soprattutto di turisti in cerca di eventi particolari. Un evento così inteso rappresenta un momento di collegamento tra le peculiarità del territorio, con il suo patrimonio storico e culturale, le sue tradizioni gastronomiche e aspetti culturali nuovi che permettono accostamenti tra una bevanda come la birra e prodotti tipici salentini per esaltare gusti e profumi di questa terra. E di gastronomia, musica e cultura birraia si parlerà molto in questa “settimana della birra” perchè la manifestazione prevede, nelle sei giornate di svolgimento, l’organizzazione di diversi momenti che daranno luogo a: visite del pubblico nei vari stands sistemati lungo un percorso mirato all’interno della cittadella organizzazione di spettacoli ed esibizioni di gruppi musicali salentini e artisti nazionali e internazionali, ma soprattutto gli organizzatori hanno deciso di dare spazio ai gruppi emergenti organizzando il Birra e Sound Live Festival.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati