Niente scontrini. Si lavora in nero

Scoperti lavoratori in nero impiegati nella racolta delle angurie e dei pomodori. Sanzioni anche per la mancata emissione di scontrini fiscali

La guardia di finanza esegue controlli a tappeto e spuntano decine di casi di irregolarità. Nei campi è periodo di raccolta e tra pomodori e angurie, sono stati ben 24 i lavoratori scoperti a lavorare in nero: tre quelli irregolari per i quali sono scattate le sanzioni nei confronti dei datori di lavoro. Ma le verifiche hanno riguardato anche la cattiva abitudine di non rilasciare scontrini e ricevute o di non esporre i prezzi di vendita del prodotto. I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Lecce, all’esito di specifici controlli effettuati su tutto il territorio salentino, nelle ultime quarantotto ore, hanno ispezionato tredici stabilimenti balneari ed effettuato anche 51 controlli di attività commerciali, come negozi, bar, ristoranti, di cui 19 con esito irregolare, in materia di rilascio di scontrini e/o ricevute fiscali. Non solo, in materia di lotta al carovita si sono accertate due irregolarità per mancata esposizione dei prezzi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment