Frammenti d’anima tra foto e poesie

A Poggiardo la presentazione del libro di Suor Enrica Rosanna, sottosegretario della Città del Vaticano

Poesia e fotografia saranno protagoniste, in una felicissima fusione, del suggestivo appuntamento che si terrà a Poggiardo domenica alle 21.30 in piazza Giovanni Paolo II con la presentazione del libro foto-poetico “Frammenti d’anima”. L’opera, i cui versi sono stati scritti da suor Enrica Rosanna mentre le foto sono state realizzate da Elio Scarciglia, è stata editata dalla casa Editrice Milella Spazio Vivo di Lecce nel mese di ottobre u.s. ed ha incontrato il favore del pubblico tanto da essere prossima all’esaurimento della prima edizione. All’incontro, organizzato dall’Assessorato alla Cultura della Città di Poggiardo in collaborazione con l’Associazione culturale “Terra d’ulivi” di Lecce, parteciperanno Suor Enrica Rosanna (Sottosegretario della Città del Vaticano), Silvio Astore (Sindaco di Poggiardo), Domenico Tarantino (Assessore alla Cultura di Poggiardo), Suor Nicla Spezzati (docente presso l’Università Lateranense di Roma) ed Elio Scarciglia (fotografo e documentarista). Suor Enrica Rosanna è nata a Busto Arsizio (Varese – Italia) il 3 luglio 1938; sociologa e salesiana, è stata la prima religiosa a salire ai vertici della Chiesa romana venendo nominata da Papa Giovanni Paolo II Sottosegretario della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica. Persona colta e dedita da decenni all’educazione religiosa, come ricercatrice, insegnate e preside della Pontificia facoltà di scienze dell’educazione “Auxilium”, per la sua competenza socio-pedagogica si è accreditata come esperta e studiosa anche presso istituzioni non religiose (Banca d’Italia, Ministero della Pubblica Istruzione).Ha pubblicato numerosi articoli su riviste e saggi su libri e dizionari e alcuni volumi, anche in ordine alla “formazione” nella vita religiosa. Elio Scarciglia è nato a Guagnano, vive e lavora a Lecce; appassionato di fotografia e cinematografia, ha realizzato documentari e video tra i quali “Sembra quasi che il sole tramonti”, “Odore di Terra”, “Pensieri come lame di acciaio”; ha pubblicato “Distanze”, libro foto-poetico con versi di Alessandro Canzian”, “Sembra quasi che il sole tramonti” omaggio a Edoardo de Candia; ha allestito la mostra fotografica “19 fotogrammi poetici” a Trieste, Trapani, Lucugnano, Lecce, Cavallino e ha vinto il secondo premio al concorso internazionale “Il rametto d’argento”. È stato vincitore del 1° concorso fotografico – 1980 “Club Foto Cine Gianni Solieri” di Morbegno (Sondrio). “…L'esperienza ha occhi di carne. Sono essi che accarezzano la terra e le fioriture dei suoi semi, il mare e la gamma infinita dei suoi azzurri, il cielo e il gioco inesauribile della sua luce. Scatta l'obiettivo fotografico a catturare le forme innumeri del reale, a fermare bagliori e ombre, luminosità e buio, sguardi e gesti. Le icone fotografiche si succedono, si incalzano, scorrono in onde sfavillanti, si aggrumano in colori terragni, si spartiscono in frammenti cromatici, sfumature, tocchi e gradazioni di luce, posti là a catturare uomini e cose, fluidità di acque e schegge di roccia. Si tesse la bellezza e si suggeriscono visioni. L'artista cattura il reale, ma non lo piega alla morsa dell'obiettivo. Con magica perizia gli restituisce incanto e calore. Sfida la materia per svelarne l'anima. L'esperienza ha occhi di spirito. Sono essi che assaporano il gusto dell'ebbrezza e la misura dell'arcano oltre la terra, oltre il mare, oltre il cielo. Carne e spirito, ordito e trama, immagini e versi vengono tessuti con vigile caparbia costanza su queste pagine. L'esperienza ha occhi di carne. Sono essi che accarezzano la terra e le fioriture dei suoi semi, il mare e la gamma infinita dei suoi azzurri, il cielo e il gioco inesauribile della sua luce. Scatta l'obiettivo fotografico a catturare le forme innumeri del reale, a fermare bagliori e ombre, luminosità e buio, sguardi e gesti. Le icone fotografiche si succedono, si incalzano, scorrono in onde sfavillanti, si aggrumano in colori terragni, si spartiscono in frammenti cromatici, sfumature, tocchi e gradazioni di luce, posti là a catturare uomini e cose, fluidità di acque e schegge di roccia. Si tesse la bellezza e si suggeriscono visioni. L'artista cattura il reale, ma non lo piega alla morsa dell'obiettivo. Con magica perizia gli restituisce incanto e calore. Sfida la materia per svelarne l'anima…” (Nicla Spezzati, dalla presentazione del libro “Frammenti d’Anima”).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!