L'Udeur spinge sul centrodestra

Buccoliero: “Dall'Udeur un contributo importante per l'affermazione di Gabellone”

“Siamo soddisfatti del successo conseguito, alla Provincia di Lecce, dalla coalizione del centrodestra, ma siamo anche particolarmente orgogliosi, perché il partito dei Popolari Udeur, che molti davano per “spacciato”, ha contribuito in maniera determinate, con quasi 9 mila voti, all'affermazione di Antonio Gabellone”. È quanto ha dichiarato Antonio Buccoliero, a margine della conferenza stampa di questa mattina, tenuta dal ministro Raffaele Fitto e dal neo presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone. “Nel corso di questa campagna elettorale – ha dichiarato ancora Buccoliero –spesso l'Udeur è stato tirato in ballo in maniera del tutto gratuita, divenendo bersaglio di sterili e strumentali accuse. Abbiamo preferito rispondere alle vuote parole con i fatti concreti, impegnandoci incessantemente sul territorio, incontrando la gente, ascoltando le sue istanze, ma anche le sue proposte e le sue idee.Abbiamo voluto dare un segnale forte di vicinanza ai salentini, offrendo una politica di ascolto e di attenzione e questo ci ha ripagato, dal momento che quasi 9 mila persone ci hanno dato il loro sostegno, credendo nel nostro impegno. Credo che non ci sia risposta migliore per quanti hanno voluto puntare il dito, in maniera del tutto strumentale, verso il nostro partito”. “Il nostro cammino politico incentrato sulla concretezza e sulla vicinanza al territorio – conclude Buccoliero – procede ora con più entusiasmo e convinzione, nella certezza che il nuovo presidente della Provincia, Antonio Gabellone, saprà attuare una svolta importante per il Salento e la sua gente”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment