Emergenze in campo. Alle Cantelmo

L'inaugurazione della mostra è prevista per le ore 19 del 21 giugno. Resterà aperta fino al 30 giugno dalle ore 8.30 alle 20.30

di Daria Ricci Quest’anno sono le Officine Cantelmo a ospitare la quinta edizione di “Emergenze in campo”. Inaugurazione domenica alle ore 19. Un appuntamento organizzato dalla seconda cattedra di Decorazione dell’Accademia di Belle Arti di Lecce. La mostra è curata da Sergio Nannicola e Lucia Ghionna. Un percorso creativo che vede nella mostra una tappa obbligata del lavoro degli stessi allievi e la diffusione di un metodo e di una cultura creativa che “oggi più di ieri possono risultare un investimento importante per l’intera società civile” come dicono gli organizzatori. “Una realtà che si muove dalla semplice progettazione dell’oggetto alla pittura, dalla fotografia all’installazione ambientale, dalla performance al video, dall’utilizzo della luce (oramai elemento consueto dell’arte contemporanea) come componente creativa, fino a cimentarsi con progetti di riqualificazione di luoghi lasciati in disuso”, spiegano. E poi sarà realizzato un catalogo a cura di Andrea Zanella, docente di Storia dell’Arte e da Antonio Basile, docente di Antropologia culturale. La manifestazione di quest’anno, oltre a mostrare lavori e progetti realizzati nell’anno 2008/2009, renderà omaggio alla città dell’Aquila devastata dal sisma del 6 aprile scorso. Saranno proiettati video e foto del disastroso terremoto per mantenere alta l’attenzione degli italiani e della comunità internazionale sull’immane tragedia. I video, che “racconteranno silenziosamente la distruzione della città e del suo contado”, sono stati prodotti e gentilmente concessi da TVUno dell’Aquila. Le foto provengono invece dall’archivio del Centro documentazione del Comando dei vigili del fuoco della Provincia di Lecce, “ai quali va, a nome della cittadinanza aquilana il più sentito ringraziamento per il lavoro svolto a sostegno della popolazione abruzzese, con l’augurio che la cittadinanza onoraria proposta dal sindaco dell’Aquila Massimo Cialente a tutto il corpo dei vigili del fuoco d’Italia diventi al più presto realtà”. La mostra si è realizzata anche grazie al Centro Misericordia di Sannicola, al Movimento Salentino, all’Accademia di Belle Arti, all’Università di Lecce e alle stesse Officine Cantelmo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment