A caccia di miss mondo Italia 2009

Sarà ancora Gallipoli la sede delle fasi finali del concorso. In palio scettro e corona ed il diritto a partecipare alla finale mondiale di Johannesburg del 12 dicembre

Miss Mondo Italia è la Selezione Nazionale di Miss World, il più antico e prestigioso concorso di bellezza al mondo. Peculiarità della manifestazione, diversamente da quanto succede con analoghe e note iniziative, è la classe che contraddistingue l'evento. Per una precisa scelta dell’organizzazione nazionale, a partire dalla selezione iniziale fino ad arrivare alla serata finale, particolare attenzione è rivolta al rispetto di severi canoni estetici, morali e culturali. Tutte le partecipanti devono sostenere rigorose selezioni mirate a valutare non solo la loro “bellezza” estetica, ma anche la personalità. Vengono selezionate unicamente concorrenti di età compresa tra i 17 e i 25 anni. Partendo da un numero di 10.000 partecipanti, solo 52 riusciranno ad accedere alla finalissima in programma il prossimo 13 giugno nella splendida Gallipoli, “perla dello Jonio”. Per l’edizione 2009, importanti e prestigiosi partners hanno contribuito a dare maggiore lustro alla kermesse: Canon Italia, Jean Klébert Baldan Group, Maria Cristina Sterling, Miss Bikini, Follettina Girl, AP Tricosistem, Natura & Benessere e Gruppo Caroli Hotels, quartier generale di tutta la fase finale del concorso. Mediapartners dell’evento sono, oltre al gruppo Telenorba, l’emittente televisiva interregionale più seguita d’Italia, le emittenti Sky High Life Tv (canale 862) e Play Tv (canale 869), oltre al noto settimanale nazionale Star Tv, con il quale da gennaio in collaborazione con lo direzione di Miss Mondo Italia è partita l'iniziativa per l’elezione di “Miss Mondo Star Tv” che ha avuto un successo fuori da ogni aspettativa, con 20mila coupons di votazione spediti. La fase finale coinvolge 120 concorrenti, provenienti da tutte le regioni d’Italia. Le Miss salperanno a Gallipoli a partire da sabato 30 maggio. Primo appuntamento la prefinale di Miss Mondo Italia che si svolgerà martedì 2 giugno presso il complesso turistico “Le Sirenè Ecoresort”. Solo cinquantadue le finaliste che prenderanno parte alla kermesse finale di sabato 13 giugno in cui sarà proclamataMiss Mondo Italia 2009, unica rappresentante italiana a Miss World, che si svolgeràa Johannesburg (Sud Africa) il prossimo 12 Dicembre 2009. Intanto proprio nelle scorse ore, il patron del concorso, Antonio Marzano, ha voluto svelare le prime importanti novità dell’evento che tra le tante peculiarità, oltre ad essere un momento di spettacolo, è riconosciuto dagli addetti ai lavori, quale strumento valido ed efficace di destagionalizzazione turistica del territorio che lo ospita. Rese note dall’organizzazione sia la conduzione dell’evento che la presidenza della giuria tecnica del Concorso, mentre un'importante novità riguarda la location che ospiterà la serata conclusiva. La kermesse finale del 13 giugno 2009 si svolgerà nella grande area “Blue Salento” su un'area di ben 10.000 metri quadri pronta ad accogliere di fronte allo Jonio una scenografia degna di un grande evento. A presentare la finale nazionale per il secondo anno consecutivo uno dei nomi forti della Rai, Giancarlo Magalli, tra i presentatori più apprezzati, professionali e simpatici della Radiotelevisione italiana. Ad affiancarlo la freschezza e la verve di Antonella Caramia di RadioNorba. Un altro pezzo da novanta della tv, per la presidenza della giuria tecnica del Concorso. A dirigere i lavori dei giurati chiamati a decretare la Miss e tutte le fasciate, il patron Marzano ha scelto Elsa Di Gati giornalista e conduttrice insieme a Fabrizio Frizzi della trasmissione di Rai Tre, “Cominciamo bene”. Nei prossimi giorni la direzione nazionale del concorso annuncerà il cast artistico della finale ed i tanti ospiti del mondo del cinema, del piccolo schermo e dello spettacolo che coloreranno il parterre vip di Miss Mondo Italia 2009.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!