Caucasian Chamber Orchestra incontra il Salento

Questa sera alle ore 19.30 l'apertura ufficiale del Focus sul Caucaso che si svolgerà a Lecce e Maglie da domani fino a sabato 23

Questa sera alle ore 19.30, presso l’ex convitto Palmieri a Lecce, nell'ambito della IX edizione del “Festival Salento Negroamaro”, Rassegna delle culture migranti della Provincia di Lecce, si terrà l'apertura ufficiale del Focus sul Caucaso che si svolgerà a Lecce e Maglie da giovedì 21 fino a sabato 23 maggio. Ospiti della serata i musicisti della Caucasian Chamber Orchestra che si esibiranno per la prima volta in Puglia venerdì 22 (Maglie) e sabato 23 (Lecce). La Caucasian Chamber Orchestra è un’orchestra da camera composta da diciassette musicisti provenienti dalle diverse repubbliche caucasiche, fondata nel 2003 dal pianista e compositore tedesco Uwe Berkemer. Sono musicisti russi, ceceni, georgiani, armeni e altri ancora, che suonano insieme affrontando ogni difficoltà per tenere concerti in tutto il Caucaso. “Un’orchestra per la pace”, l’ha definita Uwe Berkemer, “quando il potere non può comunicare noi possiamo farlo con i nostri mezzi pacifici, i nostri fragili strumenti”. Alla serata di apertura interverranno Giovanni Pellegrino, presidente della Provincia di Lecce, Maria Rosaria De Lumè, presidente Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, Uwe Berkemer, direttore della Caucasian Chamber Orchestra, Fabiola Carlino, curatrice del Focus, il maestro Pierluigi Camicia, direttore del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!