Resistere alla crisi. Le risposte della politica

Cosa può e deve fare la Provincia per favorire la crescita e lo sviluppo economico territoriali? Domani il convegno alle ore 17.00, presso l’Auditorium del Museo Castromediano a Lecce

Domani pomeriggio alle ore 17.00, presso l’Auditorium del Museo Castromediano a Lecce, l’importante convegno promosso da Confindustria Lecce sul tema “Resistere alla crisi: le risposte della Politica”. Cosa può e deve fare la Provincia per favorire la crescita e lo sviluppo economico territoriali? A questo interrogativo, ed a molti altri, risponderanno, sollecitati dalle domande di Piero Montinari, presidente di Confindustria Lecce, i candidati alla presidenza della Provincia di Lecce, Loredana Capone PD, ed Antonio Gabellone PDL. Nel corso della seconda parte del convegno si terrà un interessante ed inedito “Faccia a Faccia” tra Matteo Colaninno, deputato del PD, e Raffaele Fitto, ministro per gli Affari Regionali. Il confronto sarà moderato da Francesco Delzio, autore del libro “Politica Ground Zero”. “L’attuale fase economico-finanziaria – ha detto Piero Montinari – impone una riflessione comune sulle azioni che è necessario mettere in atto per sostenere le imprese e le famiglie per uscire senza troppi danni da questo momento di crisi. Timidi sono stati i segnali di rallentamento della recessione intravisti in questi giorni, ma non è il caso di abbandonarsi a facili entusiasmi. Confindustria Lecce ritiene prioritario portare al centro del dibattito le esigenze delle imprese: credito, sviluppo del territorio, ritardo dei pagamenti della Pubblica Amministrazione, snellimento della burocrazia, riduzione del costo del lavoro”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!