Nuovi modelli per giovani stili di vita

Un convegno dedicato all’universo giovanile, dal titolo “Educara alla comunità. Nella scuola per la vita”, tenutosi ieri a Casarano, all’auditorium dell’istituto per Geometri di via Pendino rivolto alle scuole medie inferiori e superiori del territorio Pit9

I dirigenti (e in assenza, i loro delegati) delle scuole medie inferiori e superiori del territorio Pit9, alle ore 17, presso l’auditorium dell’istituto per Geometri di via Pendino, hanno partecipato ad un convegno sui temi della legalità e dei beni comuni. “Educare alla comunità. Nella scuola per la vita” il titolo. Ai lavori sono intervenuti Remigio Venuti, sindaco di Casarano, Luca Monticchio, presidente Camera Minorile di Lecce, Antonio Facchini, dirigente Servizi sociali Comune di Casarano, Salvatore Colazzo, Università del Salento e Cristina Faggiano, Ussm Lecce. Luca Monticchio ha sottolineato come educare alla comunità non sia un fatto isolato. Educare presuppone l’esistenza di una comunità educante fatta di servizi sociali, avvocati, insegnanti e giudici, che collaborano tra di loro per un unico fine. “Occorrono ruoli chiari e autonomi – ha ribadito il presidente della Camera Minorile di Lecce – obiettivi comuni e un comune sentire, che vada oltre le competenze tecniche.” Ai dirigenti scolastici è stato consegnato il “Kit della legalità”, una vera e propria valigia, per fornire loro, attraverso cd e libri, una rete di elementi conoscitivi per instaurare una relazione efficace con l’universo giovanile. Per suggellare questo momento, si è poi presentato e firmato un accordo di programma tra le Istituzioni educative presenti e gli enti locali.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!