Fatano nel Comitato Tecnico Expo 2015

Roberto Fatano, amministratore di Interfrutta Spa e delegato all’Internazionalizzazione di Confindustria Lecce, sarà nel gruppo di lavoro “Promozione Internazionale” di Expo 2015, a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre 2015

Roberto Fatano, amministratore di Interfrutta Spa e delegato all’Internazionalizzazione di Confindustria Lecce, è stato chiamato a far parte del Gruppo di Lavoro “Promozione Internazionale” del Comitato Tecnico Expo 2015 di Confindustria. Expo 2015 dal tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, che si terrà a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre 2015, catalizzerà l’attenzione di più di 21 milioni di visitatori con 29 milioni di visite nell’arco dei sei mesi e con una ricaduta in investimenti infrastrutturali sul territorio di circa 14 miliardi di euro. Le stime prevedono benefici economici pari a circa 44 miliardi di euro, 70mila nuovi posti di lavoro, 7mila eventi ed oltre 36mila volontari. Nel corso di questi anni saranno approntati progetti internazionali legati ai tre pilastri – cibo, salute, energia e sviluppo sostenibile – che metteranno in moto una serie di risorse su tutto il territorio nazionale. Grande è stata la soddisfazione di Roberto Fatano nell’apprendere la notizia della nomina: “è un riconoscimento che premia gli sforzi che in questi anni stiamo portando avanti sia come imprese, sia come Confindustria Lecce, nel settore dell’Internazionalizzazione e della valorizzazione del Made in Italy all’estero. L’impegno sarà certamente notevole e per questo sento di ringraziare quanti a livello nazionale hanno creduto nelle mie capacità organizzative e promozionali”. “Un evento della portata di Expo 2015 – continua Fatano – sostiene la storica vocazione dell’Italia al dialogo ed all’apertura alle culture, contribuendo, al contempo, ad accrescere le competenze del proprio pubblico sui progressi compiuti dall’uomo nelle diverse discipline scientifiche nel corso dei secoli”. “Il tema prescelto, infatti – conclude Fatano – riveste un’importanza strategica nell’ambito del miglioramento della qualità della vita dei paesi industrializzati e di quelli in via di sviluppo, poiché vuole dimostrare come sia possibile garantire il diritto ad una alimentazione sana, sicura, equilibrata e quindi, sufficiente per tutti; l’utilizzo razionale dell’energia come fonte rinnovabile; un principio di sostenibilità per l’umanità intera”. “Tale nomina – ha affermato Piero Montinari, il presidente di Confindustria Lecce – è conseguenza dell’impegno che Roberto Fatano sta profondendo nel suo percorso associativo locale e nazionale, oltre che imprenditoriale, per cercare di favorire la presenza delle nostre imprese all’estero ed accrescere la loro competitività”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!