Sentieri neobarocchi tra arte e design

Da maggio a dicembre a Lecce un ciclo di eventi espositivi e performativi. Opere ed eventi che tracciano itinerari culturali inediti

Un ciclo di eventi espositivi e performativi si svolgeranno da maggio a dicembre a Lecce per il progetto “SUPER – sentieri neobarocchi tra arte e design” inserito in “Puglia Circuito del contemporaneo”, il progetto regionale approvato attraverso uno specifico atto integrativo all’Accordo di Programma Quadro ’Sensi Contemporanei’ sottoscritto dalla Regione Puglia con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato dalla Provincia di Lecce con il coordinamento della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia. In un territorio come quello salentino profondamente segnato dalla cultura barocca e in uno scenario artistico globale da cui emergono opere caratterizzate da rappresentazioni visive e progettuali che si possono definire neobarocche, si propone di indagare questa tendenza che attraversa il mondo dell’arte, del teatro e del design della contemporaneità. Opere ed eventi che tracciano itinerari culturali inediti attraverso cui ritrovare pratiche etiche di produzione e progettazione artistica capaci di proiettare i tratti identitari del territorio salentino in una dimensione globale e aperta. Primo appuntamento dal 17 maggio al 12 luglio con SUPER – sezione design a cura di Marco Petroni che, nei suggestivi spazi della ex Chiesa S.Francesco della Scarpa, presenterà i lavori di: Jurgen Bey, Marijn van der Poll, Marcel Wanders (Droog Design) una selezione di opere inedite di Accademia di Eindhoven – Fabio Novembre – Fernando e Humberto Campana – Riccardo Dalisi. Un percorso espositivo che sottolinea come il design torni a puntare il proprio sguardo sul mondo in una dimensione dialettica che fa i conti con temi, aporie, domande che riguardano la nostra vita aprendo squarci di senso etico ora più che mai necessario. All'interno della mostra la sezione “IL DESIGN CHE PENSA”, curata da Giovanni Innella e Agata Jaworska, presenterà 12 progetti degli studenti della prestigiosa Design Academy di Eindhoven, centro di formazione d’avanguardia noto a livello internazionale. Una selezione in cui si evidenzia la relazione uomo – natura nella prospettiva di un design “etico”. Da giugno a dicembre si dà avvio alla sezione gli “Antefatti” a cura di Antonio Cassiano tra il Museo Sigismondo Castromediano e S. Francesco della Scarpa con la presenza di maestri ancora attivi e propositivi, quali Fernando De Filippi, Giovanni Tommasi Ferroni, Tonino Caputo con un focus su 'Futurismo e neo futurismi Roma Milano e Salento ” da Antonio Serrano a Giancarlo Moscara, “Paesaggio e astrattismo” da Giuseppe Casciaro a Leandro. Un percorso evolutivo della produzione salentina tra architettura e arti applicate che presenterà in modo organico ed interdisciplinare i creativi, legati per origini o affetti al territorio salentino, che hanno sviluppato nuove modalità espressive in una periferia che voleva uscire da stanchi e ripetitivi schemi. Personalità artistiche che hanno permesso al Salento di agganciare i fermenti nazionali e internazionali più innovativi nell’ambito delle arti. La terza piattaforma espositiva del progetto SUPER a novembre, curata dai Cantieri Teatrali Koreja, è dedicata ad installazioni e pratiche performative basate sulla commistione tra vari linguaggi artistici dalla pittura, alla scultura, all’architettura, alla musica, alla poesia, al teatro ed a complessi meccanismi di visione come quelli creati da artisti come Romeo Castellucci della Societas Raffaello Sanzio e Cesare Ronconi del Teatro Valdoca con cui il designer pugliese Antonio Annichiarico realizzerà un lavoro inedito. Della “Raffaello Sanzio” sarà possibile assistere alla performance “Storia contemporanea dell'Africa vol.III” (21 e 22 novembre- Ex Chiesa S.Francesco della Scarpa) mentre in dicembre sarà presentata in anteprima nazionale l'installazione video di Francesco Schiavulli dedicata a Jan Fabre, frutto di anni di frequentazione dell'artista barese con il maestro fiammingo. Per tutto il periodo di svolgimento del progetto “SUPER sentieri neobarocchi tra arte e design” ci sarà un'intensa attività di formazione con convegni, conferenze, seminari, proiezioni ed incontri a tema con grandi protagonisti del panorama nazionale.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati