Casciaro vicino al PdL

Ore calde per la politica casaranese

L’ex esponente del Partito Democratico sarebbe riuscito a convincere i vertici provinciali del PdL a puntare sul suo nome al posto di Francesca Fersino, che potrebbe correre per Palazzo dei Celestini. E’ questa la voce che circola in città. Ancora non smentita né confermata dai diretti interessati

Il consigliere provinciale Claudio Casciaro sarebbe ad un passo dall’investitura a candidato sindaco del Popolo della Libertà. La clamorosa indiscrezione ha cominciato a fare il giro della città ieri pomeriggio ed ha naturalmente messo in agitazione l’ambiente politico locale. La voce non è nemmeno del tutto nuova, considerato che aveva già girato nelle scorse settimane, ma pare che solo nelle ultime 24 ore sarebbe arrivata la svolta che Casciaro e i suoi sostenitori aspettavano. L’ex esponente del Partito Democratico, infatti, sarebbe riuscito a convincere i vertici provinciali del PdL a puntare sul suo nome al posto di Francesca Fersino, rimasta per troppo tempo ai box in attesa di un annuncio ufficiale che non è ancora arrivato. Entrambi si trincerano dietro un “no comment”; ma l’impressione è che quello pronunciato da Fersino sia una mossa di prudenza e forse anche di delusione, mentre quello di Casciaro sia più che altro un modo per prendere tempo in attesa dell’ufficialità della notizia. E’ probabile che l’operazione del passaggio di Lorenzo Ria (a cui Casciaro era vicino) dal Pd al PdL abbia avuto anche l’effetto di persuadere i maggiorenti del centro-destra ad accettare qualche condizione. Alla candidata in pectore dell’alleanza di centro-destra non sarebbe bastato il pressoché unanime sostegno delle forze politiche di area. In questi giorni, infatti, forse per scongiurare decisioni clamorose, Azione Giovani, il movimento fittiano “Puglia prima di tutto”, l’associazione “Liber@città”, l’altro movimento politico “La Città”, Alleanza Nazionale e Democrazia Cristiana (quest’ultima con manifesti) avevano pubblicamente dichiarato il loro gradimento verso la bancaria. Alla signora Fersino sarebbe stata offerta la candidatura alla Provincia, che ha il sapore della beffa dopo tanti anni passati a dare il proprio contributo per mantenere alta a Casarano la percentuale di voti del centro-destra in ogni competizione elettorale. Alle Politiche dello scorso anno, con Fersino candidata al Senato (in una posizione, tra l’altro, non eleggibile) il PdL schizzò al 45,63%, risultando il primo partito in città. Fino a ieri sera in casa PdL la situazione era in evoluzione con i tentativi di convincere la coordinatrice cittadina del partito ad accettare la candidatura per Palazzo dei Celestini che potrebbe concretizzarsi, in caso di elezione, in un assessorato. Impressiona, infine, l’evoluzione degli avvenimenti delle ultime settimane, in particolare il percorso politico del consigliere provinciale che è passato in brevissimo tempo da una parte all’altra dello schieramento politico. Solo un mese fa, infatti, (era il 17 marzo) Casciaro era stato indicato dal Partito Democratico candidato sindaco da proporre agli alleati di centro-sinistra; oggi è ad un passo per diventare il candidato sindaco dello schieramento opposto.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!