Lecce. Impegni concreti per l’Abruzzo

Il comune si mette a disposizione e prende i primi provvedimenti

Colloquio telefonico del sindaco Perrone con il collega de L’Aquila. Lecce si impegna a finanziare la ricostruzione di un’opera di pubblica utilità distrutta dal sisma

Paolo Perrone, sindaco di Lecce e Massimo Cialente, sindaco de L’Aquila hanno avuto un colloquio telefonico. Perrone ha assicurato la massima disponibilità del Comune di Lecce e della comunità leccese alla popolazione abbruzzese. A seconda delle esigenze logistiche ed organizzative che saranno individuate dall’apparato dei soccorsi, gli operatori della Lupiae Servizi nei prossimi giorni forniranno il proprio contributo alla difficile opera di aiuto e di sostegno. Il primo provvedimento sarà l’immediato invio di 10 unità della Protezione Civile in l’Abruzzo. “Il Salento, terra di solidarietà ed accoglienza – evidenzia il sindaco Paolo Perrone – non poteva certo restare indifferente alla grandissima tragedia abruzzese. Qualsiasi sforzo può essere utile ad una popolazione distrutta dall’evento sismico”. Il Consiglio comunale, riunitosi in seduta straordinaria, ha intanto deliberato all’unanimità un ordine del giorno, con il quale l’amministrazione comunale si impegna a finanziare la ricostruzione di un’opera di pubblica utilità distrutta dal sisma, probabilmente un asilo. L’assise cittadina ha inoltre deciso, di destinare il 10% dell’indennità di aprile di sindaco, assessori e consiglieri comunali a sostegno della popolazione abruzzese.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!