Orientamento lavorativo. Lecce in prima linea

Oggi a Palazzo Adorno la presentazione di “Job Meeting & Trovalavoro.it Network 2009”

Quest’anno prenderà il via da Lecce il “Job Meeting & Trovalavoro.it Network 2009”, circuito nazionale di giornate di orientamento al lavoro, iniziativa che ha luogo in 11 città italiane sedi di Università. L'incontro stamattina alle 12 a Palazzo Adorno

Le aziende incontrano i giovani laureati grazie al “Job Meeting & Trovalavoro.it Network 2009”, circuito nazionale di giornate di orientamento al lavoro, iniziativa in 11 Città italiane sede di Università, che quest’anno prenderà il via da Lecce. Il Job Meeting è alla sua prima edizione nel capoluogo salentino ed è promosso dalla Provincia di Lecce, in collaborazione con Cesop Communication, con il patrocinio di Università del Salento, Comune di Lecce e Confindustria Lecce. Stamattina alle ore 12, a Palazzo Adorno, la manifestazione sarà presentata alla stampa. Interverranno, Luigi Calò, assessore provinciale alle Politiche del Lavoro, Domenico Laforgia, rettore Università del Salento, Luigi Coclite, in rappresentanza del Comune di Lecce, Piero Montinari, presidente di Confindustria Lecce e Savio Zagaria, presidente Cesop. Il Job Meeting, in programma giovedì 26 febbraio, dalle ore 9 alle 17, con accesso gratuito, presso il PalaItalgest della Provincia di Lecce, è una giornata di orientamento al lavoro, un importante momento di incontro e confronto tra studenti universitari, laureati e responsabili delle aziende e degli enti di formazione. Ogni azienda sarà presente con un proprio stand, al quale i visitatori potranno presentarsi per ottenere informazioni dirette sulle opportunità professionali, sui profili maggiormente ricercati e sui possibili percorsi di carriera, consegnare il proprio curriculum vitae e candidarsi per periodi di stage.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!