Ex catechista in manette per pedofilia

Nel suo pc foto compromettenti

Con la pesante accusa di pedofilia finisce in carcere un 36enne di Veglie. Nel suo computer la Polizia postale ha rinvenuto foto e filmati di ragazzi in pose erotiche. Pare che il materiale venisse scambiato attraverso la rete

E’ toccato ai carabinieri di Giustino, un piccolo paese del Trentino, vicino a Madonna di Campiglio, procedere all’arresto, perché è lì che si era trasferito, per un lavoro stagionale in un albergo, il 36enne di Veglie accusato di pedofilia. L’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal gip di Lecce, Ercole Aprile, su richiesta del pm Maria Cristina Rizzo. L’uomo, ex catechista, aveva una passione per l’informatica. Ma dopo un sopralluogo nell’abitazione dei genitori, a Veglie, i carabinieri hanno accertato che il suo interesse per la rete era finalizzato alla raccolta e allo scambio di materiale pedopornografico. Alcune foto contenute nel pc dell’uomo lo ritraevano in pose erotiche assieme a dei minori. Con l’arresto del 36enne l’indagine non si può dire conclusa; pare che molti salentini facessero parte del “giro” di scambi di filmati.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!