A Presicce sbarca un'anfora contro la violenza

L'Udi promuove “Staffetta di donne contro la violenza sulle donne”

La “Staffetta di donne contro la violenza sulle donne” è un evento per denunciare la violenza sulle donne, promossa dall’Udi – Unione donne in Italia. Oggi alle 18 un'Anfora, simbolo e testimone della Staffetta, “sbarcherà” a Presicce presso il palazzo Ducale per poi toccare, nei giorni successivi fino al 30, i comuni di Sannicola, San Cesario di Lecce, Salve, Lecce e Trepuzzi

Arriva nel Salento la “Staffetta di donne contro la violenza sulle donne” promossa dall’Udi – Unione donne in Italia: un evento per denunciare la violenza che ogni giorno ci colpisce nelle sue forme più svariate, dalle più eclatanti alle più subdole. Oggi alle 18 l'Anfora, simbolo e testimone della Staffetta, “sbarcherà” a Presicce (palazzo Ducale) per poi toccare, nei giorni successivi fino al 30, i comuni di Sannicola, San Cesario di Lecce, Salve, Lecce e Trepuzzi. La violenza colpisce bambine e donne di ogni età, colpisce sposate, single e lesbiche, colpisce donne coraggiose come Malalai Kakar, missionarie laiche e suore. Colpisce in ogni parte del mondo. Per questo la “Staffetta” è partita da Niscemi, dove è stata assassinata Lorena, e si concluderà a Brescia, dove è stata sgozzata Hiina. L'Anfora attraversa l’Italia passando di mano in mano: è un’anfora con due manici, così che la possano portare due donne. Questo gesto di “portare insieme” vuol proprio significare l’importanza della relazione, della solidarietà, della vicinanza tra noi su tutti i temi che ci toccano profondamente. In ogni luogo in cui la Staffetta passerà, le due donne che l’hanno avuta in consegna la consegneranno ad altre due pubblicamente. Intorno si muoveranno iniziative pubbliche come dibattiti, mostre, seminari, proiezioni video. L’anfora, al suo passaggio, diventerà una testimone “viva”, perché le donne potranno infilarvi un biglietto con pensieri, immagini, denunce, parole. C'è molto del Salento in questa staffetta: la stessa Anfora è stata realizzata nella nostra provincia e una delle due donne dell'Udi nazionale che hanno il compito di coordinare la staffetta – Enza Miceli – è salentina e la responsabile della locale sezione Udi Macare. Calendario nel Salento 24 gennaio arrivo dell’anfora dalla Calabria a Presicce 25 gennaio (mattina) San Cesario di Lecce 25 gennaio (pomeriggio) Sannicola 26 gennaio Salve 27 e 28 gennaio Lecce 30 gennaio Trepuzzi

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!