La Dc una e sola

Il chiarimento di Raffaele Lisi

Con un comunicato stampa il patito dello Scudo crociato fa chiarezza: a Casarano esiste solo una Democrazia cristiana

“A Casarano esiste una sola Democrazia Cristiana e il suo commissario è Massimo D’Aquino”. Con un perentorio comunicato stampa, il responsabile politico provinciale dello Scudo Crociato, Raffaele Lisi, chiarisce il complicato caso sorto dalla nascita di due sezioni cittadine della Dc. Lisi narra la vicenda, partita dal 1994, del contenzioso democristiano che si è concluso soltanto nel 2006, quando il Tribunale di Roma stabilì che il partito non era stato mai sciolto e che pertanto “l’unico soggetto legittimato per parte attrice è il partito della Democrazia Cristiana in persona del segretario amministrativo Armando Lizzi e il segretario politico Giuseppe Pizza”, eletti dal Congresso Nazionale del 2003 in sostituzione dell’allora segretario amministrativo Giuseppe Travagin e segretario politico Angelo Sandri. “Pertanto – precisa Lisi – essendo la sentenza esecutiva, nessun altro può usare il nome o il simbolo storico della Dc”. A Casarano, quindi, esiste la Dc del segretario nazionale Pizza, con commissario D’Aquino, e la Dc del segretario Sandri, con commissario cittadino Luigi De Pascalis, che secondo Lisi non rappresenta la “vera” Democrazia Cristiana.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!