Tutti i popoli in un Capodanno

L'evento a Taviano

Integrazione e dialogo tra le diverse etnie. Il 2009, a Taviano, inizia così. Imperdibile la seconda edizione del Capodanno dei popoli, prevista per domani

Per l’edizione del 2009, il Palazzo Marchesale “De Franchis” di Taviano ospiterà, per una serata, una manifestazione artistico- culturale, caratterizzata da momenti di confronto tra le associazioni locali e le comunità di cittadini stranieri stanziate sul territorio: il Capodanno dei Popoli 2009. La manifestazione è curata dall’associazione Officine Culturali onlus, in collaborazione con la Provincia di Lecce, il Comune di Taviano e le comunità straniere (albanese, rumena e marocchina). Arte e Solidarietà sono i due leitmotiv dell’evento e si declinano in varie attività. La serata sarà aperta alle ore 18 da una breve conferenza di presentazione dell’evento che costituirà un momento pubblico di confronto sul tema del dialogo e dell’integrazione intercultuale e sulle politiche di intervento a livello locale. Parteciperanno alla conferenza Luigi Calò, assessore provinciale per le politiche giovanili e la pace, Luigi De Luca, direttore dell’Istituto di Culture Mediterranee, Carlo Mileti, presidente del Commercio Equo e Solidale della provincia di Lecce, che presenterà il progetto “Olivo: coltura e cultura del Mediterraneo. Percorsi di economia solidale tra Puglia, Palestina e Israele”, Salvatore D’Argento, sindaco di Taviano, Chiara Coppola, presidente dell’associazione Officine Culturali onlus. Alle ore 19.30 prenderà il via il concerto di musica balcanica (basato su un repertorio misto, con evocazioni musicali di origine albanese, greca, dell’area dell’ex Jugoslavia etc…) a cura del gruppo Universal Balcanik, composto da pianoforte, violoncello e voce. Anche quest’anno sarà riproposto il Mercatino della Solidarietà, luogo in cui diverse associazioni ed organizzazioni impegnate nel sociale si riuniranno al fine di coinvolgere e sensibilizzare la comunità locale sul tema della solidarietà internazionale, della cooperazione e del commercio equo. Tra queste: Emergency (che partecipa con una mostra fotografica), Amnesty International, il Commercio Equo e Solidale. Partecipano all’evento le tre comunità straniere residenti nel Comune di Taviano (rispettivamente: la comunità albanese, la comunità rumena e quella marocchina) che arricchiranno l’evento offrendo degustazioni di prodotti enogastronomici tipici delle proprie nazioni di provenienza.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!