Arriva il circo Arbell

Gli anziani ed i diversamente abili come parte privilegiata nello sviluppo e nelle attuazione delle politiche sociali

Oggi a Gallipoli per i portatori di handicap e per gli ultra sessantenni ci sarà la possibilità di assistere gratuitamente allo spettacolo che terrà in città la compagnia circense “Arbell”

È l'iter su cui si sta particolarmente impegnando, sin dal suo insediamento, l'Amministrazione Comunale ed è quanto ha confermato anche in questo periodo natalizio. Per i portatori di handicap e per gli ultra sessantenni, infatti, ci sarà la possibilità di assistere gratuitamente, allo spettacolo che terrà in città la compagnia circense “Arbell”. Per quanto riguarda le formalità relative all'ingresso, per gli anziani sarà sufficiente presentarsi al botteghino con un documento d'identità (che attesti il superamento dell'età indicata) per assistere gratuitamente alle performance di clown, domatori ed acrobati. Un'iniziativa, questa, che è stata seguita per l'Amministrazione Comunale dal vicesindaco Giovanni De Matteis (che tra le sue deleghe ha anche quella alle Politiche Sociali) e dall'Assessore al Commercio, Rosario Spada, che ha spiegato come l'intendimento del governo cittadino “sia quello di far trascorrere un paio d'ore di puro divertimento ed intrattenimento a fasce della società verso cui l'Amministrazione Comunale ha confermato la sua sensibilità” . Il tutto fa il paio con l'altra iniziativa, di natura sociale, varata dall'esecutivo Venneri nelle scorse settimane e tesa ad aiutare gli anziani indigenti della città nella fruizione dei mezzi urbani di trasporto. L'Amministrazione Comunale ha infatti inteso garantire la copertura annuale del trasporto urbano ad alcuni anziani, considerando quali parametri di riferimento, nell'erogazione del servizio, tanto l'età quanto soprattutto la condizione economica. “Stiamo dando corpo – ha dichiarato il vicesindaco – agli impegni presi con la cittadinanza in campagna elettorale ed al nostro programma, che prevede per le politiche sociali un'attenzione prioritaria e particolare per gli anziani e per i diversamente abili”. Tornando al trasporto urbano, il beneficio ha riguardato gli anziani ultra settantenni che gravavano in particolari condizioni economiche, escludendo che più abbonamenti andassero ad un solo nucleo famigliare. Per questo dall'erogazione del trasporto annuale, dopo apposita graduatoria formulata in base alle domande presentate al Comune, sono stati esclusi coloro che non corrispondevano ai parametri economici d'indigenza richiesti e chi aveva già ottenuto il bonus all'interno della propria famiglia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!