Uccise per legittima difesa. Assolto

La sentenza della Corte d'Assise

Ha agito per legittima difesa. La sentenza della Corte d'Assise pone fine al processo nei confronti di Salvatore Sterfanelli. Difese la famiglia da un'aggressione

“La giustizia ha trionfato ma vorrei non aver mai vissuto quest’incubo”. E’ stato questo il commento di Salvatore Stefanelli quando la Corte d’Assise ha pronunciato la sentenza di assoluzione nei suoi confronti. L’uomo, 38 anni di Casarano, era stato accusato di omicidio volontario; accusa per la quale, dopo cinque mesi di carcere, era passato al regime di arresti domiciliari. Ieri la sentenza di assoluzione: il 35enne avrebbe agito per legittima difesa. I fatti risalgono al luglio dell’anno scorso. Stefanelli uccise con 13 colpi di pistola Salvatore Tartaglione, 31enne di Ugento, per difendersi dal tentativo di aggressione nella sua casa di via Pietro Micca. Tartaglione aveva già rotto persiana e finestra e si era introdotto nell’abitazione, dove Stefanelli si trovava con la moglie e con i due figli. La vittima dell’omicidio era uscita dal carcere da due mesi dopo aver scontato 22 anni e mezzo per aver ucciso il fratello e per altri reati.

Leave a Comment