Mercato ittico. Ok al progetto

La soddisfazione dell'amministrazione

L’amministrazione comunale di Gallipoli ha approvato il progetto esecutivo per la ristrutturazione del mercato ittico all’ingrosso. Il finanziamento regionale ammonta a 350mila euro

In una recente seduta di giunta, l’amministrazione comunale di Gallipoli ha provveduto ad approvare il progetto esecutivo per la ristrutturazione del mercato ittico all’ingrosso, utilizzando i 350mila euro stanziati dalla Regione con una delibera dello scorso giugno e rinvenienti da un accordo di programma quadro. “Il progetto – ha illustrato Giuseppe Barba, assessore ai Lavori pubblici – servirà per ripristinare la sede del mercato ittico all’ingrosso, eliminando le attuali disfunzioni e ripristinando il look esterno, attualmente degradato. Con questo atto l’amministrazione comunale risponde ad un preciso impegno preso durante il primo consiglio comunale celebratosi nei mesi scorsi”. Per l’assessore, che tra le sue deleghe ha anche quella alla Pesca, si tratta di un’opera che soddisfa le richieste promosse a gran voce da tutte le componenti della vita economica cittadina, “in particolare del settore ittico”. Barba ha ringraziato l’Ufficio Tecnico comunale per il lavoro svolto “e per aver messo nero su bianco – ha detto – in tempi relativamente brevi, il progetto del mercato ittico all’ingrosso, nonostante i tanti e gravosi impegni della stagione estiva“. Per quanto concerne invece i tempi tecnici, resta ancora il disbrigo di qualche formalità da parte della Regione per il relativo finanziamento prima di attivare la procedura d’appalto e l’affidamento dei lavori. L’atto licenziato dalla giunta di Palazzo Balsamo, pertanto, risponde indirettamente ad una delle interrogazioni che sarà presentata nel prossimo consiglio comunale e che ha per oggetto proprio la situazione del mercato ittico all’ingrosso. Su questo tema è grande la soddisfazione di Giuseppe Venneri, sindaco della città, che ha ringraziato il governo regionale per il finanziamento erogato, auspicando che tale stanziamento sia il primo di una lunga serie, “come del resto è accaduto sino al 2005, quando con l’allora governatore Raffaele Fitto la città di Gallipoli ha ottenuto per opere e servizi svariati milioni di euro” in finanziamenti. “Ormai il nostro modo di operare – ha continuato il primo cittadino – è chiaro: pianifichiamo, progettiamo, realizziamo, lasciando da parte chiacchiere e soliloqui che non ci sono mai appartenuti. Alla fine contano i fatti, come quelli che stiamo attuando nei vari settori e che a breve troveranno conferma in opere ed interventi per la cittadinanza, come nel caso del recupero delle mura urbiche o nella ristrutturazione del Ceduc, altra questione importante che ha trovato risposta definitiva e compiuta”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!